8.4 C
Trieste
giovedì, 1 Dicembre 2022

Covid, sottosegretario alla Salute Costa: “Nessuna regione in giallo la prossima settimana”

19.11.2021 – 08.10 – Il Friuli Venezia Giulia non sembra, allo stadio attuale, di correre il rischio di entrare nella zona gialla: preludio a un ingresso in zona arancione che introdurrebbe le prime, pesanti, restrizioni all’ambito lavorativo, con speciale riferimento allo spettacolo (teatri, cinema) e allo sport (palestre). La rassicurazione proviene dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa, durante le dichiarazioni avvenute a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora:
Regioni che rischiano il giallo dalla prossima settimana? No, dai dati al momento la situazione è sotto controllo, non ci dovrebbero esser cambiamenti”.
Tuttavia “Ci sono alcune regioni, come il Friuli Venezia Giulia, il Veneto, le Marche che vanno un po’ attenzionate”.

“Qualora ci dovesse essere il cambio di colore di una regione e si vada in arancione, visto che la zona arancione prevede in automatico tutta una serie di restrizione come ad esempio la chiusura dei ristoranti la sera, io credo che possa essere giusto valutare di tenere aperte queste attività e di dare la possibilità di usufruirne solo a chi si è vaccinato” – ha soggiunto il sottosegretario.

“Mi auguro che non si arrivi mai a questo scenario – ha ribadito Costa – ma di fronte alla possibilità di richiudere le attività o di mantenerle aperte dando la possibilità alla stragrande maggioranza dei cittadini italiani che sono vaccinati di poter usufruire di questa opportunità mi pare una riflessione di buon senso”.
In chiusura Costa ha riconfermato, in linea con precedenti dichiarazioni di altri esponenti del Governo Draghi, come non si voglia adottare il modello austriaco, coi non vaccinati sottoposti a lockdown: “No, quello è qualcosa di diverso e ancora più restrittivo che io non condivido” ha concluso.

[i.v.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore