8.3 C
Trieste
sabato, 3 Dicembre 2022

Allianz Trieste, primo trimestre positivo. Approfittare della sosta nazionali per ritrovare le energie

29.11.2021 – 11:45 – Dopo un’entusiasmante partenza di campionato con cinque vittorie e quattro sconfitte in nove incontri, l’Allianz Pallacanestro Trieste, assieme alle altre 15 avversarie della Serie A1, sta osservando una settimana di stop a causa della sosta nazionali (questa sera Italia-Paesi Bassi) che sta impegnando le principali selezioni internazionali nelle qualficazioni per il mondiale FIBA World Cup 2023. Il bilancio del primo quadrimestre in casa Allianz, seppur con qualche sbavatura di troppo, è piuttosto buono; a confermarlo lo stesso Head Coach Franco Ciani, il quale, nonostante la positività delle prestazioni dei suoi ragazzi in linea con le aspettative pre-campionato, avrebbe voluto giungere alla pausa nazionali di fine novembre concludendo con almeno 2 punti negli ultimi due match giocati, e persi, rispettivamente contro Varese e Venezia. Ad ogni modo, come ha spiegato lo stesso allenatore sulle colonne del quotidiano sportivo locale “CitySport”, questa settimana di pausa non potrà fare altro che giovare ai suoi giocatori permettendo loro di ricaricare le pile tanto fisicamente quanto mentalmente.

Tra i giovani di maggior talento che più hanno sorpreso lo staff tecnico rossoalabardato (E non solo. Lever, dopo esser stato inserito nella Long List è stato convocato da Coach Meo Sacchetti per il match Russia-Italia dello scorso Sabato) c’è sicuramente il 23enne bolzanino Alessandro Lever, dimostratosi estremamente duttile nell’adattarsi alle modalità di gioco della massima serie italiana dopo quattro anni nella NCAA Division One (il massimo campionato cestistico studentesco nord americano) presso la GCU Antelopes, in Arizona. Come ha spiegato Coach Ciani, un adattamento così immediato “non era scontato”.

Sul fronte opposto, invece, c’è un altro giocatore che nonostante le sue abilità non è riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale nel migliore dei modi. Stiamo parlando dell’ala maliana Sagabe Konate che, dopo un inizio di stagione folgorante con 14.1 punti di media, ha avuto una flessione, probabilmente anche a causa di alcuni problemi cardio respiratori che lo hanno afflitto nelle scorse settimane, quindi il successivo infortunio al ginocchio. Tra i giocatori che alla pari di Konate stanno trovando meno continuità c’è infine l’americano Corey Sanders gli chiediamo una maggiore presenza in difesa e una lettura diversa delle situazioni in attacco – ha dichiarato Ciani. Sta facendo indubbiamente fatica, ma molto dipende anche dalla sua volontà di trovare la chiave giusta per essere utile alla squadra“.

Al ritorno in campo il prossimo 5 dicembre contro l’Aquila Basket Trento, sarà quindi necessario per tutti fare quel ulteriore passo di qualità verso un’approssimativa perfezione che potrebbe portare il gruppo squadra giuliano a compattarsi definitivamente esaltando tanto le potenzialità del collettivo quanto quelle dei singoli. L’obiettivo di Coach Ciani sarà quello di ripartire da quanto di buono visto nelle ultime due partite, le quali, nonostante non sia stato possibile portare a casa i due punti, non sono state prestazioni da buttare ma bensì da tenere a mente per essere analizzate ed imparare dai propri errori e riprendere così la linea mantenuta sino al 6 Novembre quando in Sardegna si era espugnato il PalaPentassuglia nel match contro la Dinamo Sassari.

 

 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore