Questura di Trieste, bilancio positivo per la stagione estiva dell’ufficio di “Vigilanza Marittima”

05.10.2021 – 15:10 – La stagione turistica si è appena conclusa con un bilancio positivo per l’Ufficio di Frontiera e di Vigilanza marittima della Questura di Trieste. Il presidio, con base nel contesto della baia di Portopiccolo, ha offerto servizio continuativo dal 19 giugno al 19 settembre per l’espletamento delle pratiche di espatrio di imbarcazioni e natanti diretti in Croazia; nel complesso sono stati rilasciati oltre 300 documenti a naviganti di varie nazionalità e provenienze. All’uscita ed al rientro dall’estero degli equipaggi è stato inoltre puntualmente verificato dal personale dell’Ufficio il rispetto delle vigenti normative sanitarie per la prevenzione della diffusione della pandemia da Covid-19.

Per la tranquillità dei bagnanti e la sicurezza sotto costa è stato rinnovato anche quest’anno l’impiego delle moto d’acqua della Polizia di Stato, le cosiddette “volanti del mare”, che il pubblico di Castelreggio ha potuto apprezzare nel corso delle  dimostrazioni del 10 e del 14 agosto. I mezzi nautici, deputati alla vigilanza del golfo ed in particolare della sua area costiera, si sono anche distinti nell’ausilio a operazioni di traino al porto più vicino di un’imbarcazione in avaria e colta da maltempo, all’aiuto a canoisti in difficoltà.

Un altro intervento degno di particolare menzione è stato portato a termine a Punta Sdobba il 19 agosto; gli operatori nautici, alle foci dell’Isonzo, avevano notato in distanza due nuotatori allo stremo delle forze che invocavano aiuto e li avevano tratti in salvo prima che potessero essere sopraffatti. Riportati a bordo della loro imbarcazione, si era poi capito che uno di essi si era tuffato senza considerare la corrente avversa di acqua dolce dell’Isonzo ed aveva iniziato ad allontanarsi pericolosamente dal natante ed il proprietario, raggiunto l’amico in difficoltà, si era ritrovato nella medesima pericolosa situazione.

Le “volanti del mare” garantiranno ancora la sicurezza a mare della 53a edizione della Barcolana e saranno visibili press lo stand dedicato della Polizia di Stato. Il presidio nautico di Portopiccolo riprenderà, invece, con l’avvio della stagione turistica estiva nel 2022.

CS