Pallanuoto, rimonta vincente di Trieste, Roma ko 10-7

17.10.2021 – È un successo, per la Pallanuoto Trieste, la prima gara in casa di questo campionato maschile di Serie A1 di pallanuoto, la prima – dopo molto tempo – in cui anche il pubblico è potuto, finalmente, tornare ad assistere alle gesta sportive dei suoi beniamini dalle tribune. Nella seconda giornata di campionato, disputatasi ieri (sabato 16 ottobre), infatti, gli alabardati hanno battuto 10-7 la Roma, che aveva chiuso avanti il primo periodo, salvo poi subire il ritorno dei padroni di casa, che centrano così la seconda vittoria consecutiva. Il prossimo appuntamento, sulla carta, sarà più complicato: Petronio e compagni saranno infatti attesi dal Telimar Palermo il prossimo sabato, 23 ottobre.

“Intanto complimenti a loro – commenta a fine partita il tecnico della compagine alabardata, Daniele Bettini, riferendosi ai giovani, ma talentuosi e determinati, avversari – hanno sfoderato davvero un’ottima prestazione.”. Qualche pecca, nei suoi ragazzi, Bettini la riconosce: “A noi è mancata concentrazione e intensità, abbiamo rischiato – spiega il tecnico ligure, che poi conclude – ci prendiamo i tre punti e pensiamo ai prossimi impegni.”. Quasi all’unisono il commento del direttore sportivo del sodalizio triestino, Andrea Brazzatti: “Non è stata una gran partita da parte nostra, bbiamo sofferto parecchio, ma nel finale siamo stati bravi a portarci a casa il bottino pieno.”.

Trieste-Roma 10-7: la cronaca.

Il vantaggio giallorosso arriva dopo 90″, quando Faraglia conclude a rete una controfuga ospite. Immediato il pari con Mezzarobba, che cattura un pallone vagante e lo mette alle spalle del portiere avversario, prima del nuovo vantaggio della Roma, siglato ancora Faraglia, che va a rete in superiorità per l’1-2 di fine primo periodo. Assolo casalingo nel secondo periodo: prima Bini per il pareggio, poi Podgornik, che trasforma l’assist di Mezzarobba nel primo vantaggio alabardato della partita, nel 3-2 che conclude la prima metà di partita.

Molte di più le reti al rientro a campi invertiti, quando si assiste a un vero e proprio botta e risposta: prima il pari giallorosso di Ciotti, a cui risponde Podgornik; ancora Faraglia tiene gli ospiti sul pari, ma Mladossich trova l’ennesimo vantaggio, a cui risponde de Robertis. Roma ci crede e, infatti, mette a segno un parziale di 0-3, a cui prendono parte anche il solito Faraglia, stavolta su rigore, e Ciotti, che portano Roma sul 5-7. Gli alabardati non mollano e, prima che si chiuda il periodo, hanno già riagguantato il pari, con Razzi e Bego, per il 7-7 su cui si entra negli ultimi 8′. Nel quarto periodo, i padroni di casa la chiudono: Bini, Buljubasic e Mezzarobba confezionano infatti il 10-7 finale, portando in dote altri 3 punti alla squadra di mister Bettini.

Trieste-Roma 10-7: il tabellino.

Trieste-Roma: 10-7 (1-2; 2-0; 4-5; 3-0).
Trieste: Oliva, Podgornik 2, Petronio, Buljubasic 1, Vrlic, Jankovic, Bego 1, Mezzarobba 2, Razzi 1, Rigoni, Bini 2, Mladossich 1, Seppi. Allenatore: Bettini.
Roma: De Michelis, Ciotti 2, Di Santo, F. Faraglia 3, P. Faraglia 1, Tartaro, De Robertis 1, Voncina, Boezi, Calic, Spione, Graglia, Maizzani. Allenatore: Tafuro.
Arbitri: D’Antoni e Lo Dico.
Note: nessuno uscito per limite di falli; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 4/11, Roma Nuoto 3/10 + 1 rigore.
E.R.