Green Pass, Fedriga: “Misura utile, ma deve essere applicabile”

13.10.2021 – 13.00 – Siamo ormai a un soffio dal dibattutissimo 15 ottobre, giro di boa sull’obbligo di Green Pass per tutti i lavoratori dello Stivale.
Una manovra ‘massiccia’ che coinvolgerà ben 23 milioni di italiani e che ha scatenato non pochi dissensi in tutta la Penisola, tra manifestazioni e cortei.
In merito a questo argomento di punta si è espresso ancora una volta il Presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, nel corso della trasmissione ‘Radio anch’io” dell’emittente radiofonica Rai Radio 1, ribadendo quanto la Certificazione Verde sia “una misura che è sicuramente utile per ridurre il rischio” di contagio, ma che “deve però essere applicabile”.
Un allarme che il Governatore ha lanciato sulla “necessità che le misure possano essere messe in campo anche dal punto di vista organizzativo”; bisogna quindi, secondo Fedriga, trovare una soluzione concreta, in modo che “chi ha necessità di fare il tampone possa effettivamente farlo. Stiamo parlando di quasi 5 milioni di persone coinvolte, non vaccinate e in età lavorativa”.
Una gestione pratica che non sarà però presa in carico dal pubblico, “è impensabile – prosegue il Governatore – perchè” quest’ultimo “gestisce già la parte di tracciamento e prevenzione; quindi è il privato che se ne deve occupare. Io ho dei dubbi, ma se ci sono strumenti alternativi come l’auto somministrazione, ovviamente controllata, ben vengano”.

[c.c]