16.1 C
Trieste
venerdì, 30 Settembre 2022

Discoteche: dopo (quasi) due anni il Governo punta a riaprirle

01.10.2021 – 12.51 – Prime a chiudere, ultime a riaprire. Solo che, alla prova dei fatti, le discoteche non hanno mai riaperto: dall’inizio della seconda ondata, tra agosto-settembre 2020, i luoghi della socialità per eccellenza sono rimasti serrati, chiusi senza sbocchi. Tanti i bonus Covid erogati alle imprese che li gestivano, così come tante le infrazioni dei gestori che sceglievano di riaprire in clandestinità: mezzi (il)legali risultati in entrambi i casi insufficienti per mantenere in vita un settore che va chiudendo un locale alla volta.
Con una campagna vaccinale che si avvicina alla soglia dell’80% e una campagna per le terze dosi che ha coperto 61.500 soggetti fragili su 930mila, il Governo Draghi ha scelto di aprire uno spiraglio per il settore. Dopo aver confermato l’aumento di capienza degli stadi (75%), di cinema e teatri (80%), ora sottoposto al Consiglio dei Ministri, sono pertanto le discoteche a essere oggetto di dibattito. Il Comitato tecnico scientifico ha dato il via libera; all’interno del governo poi la Lega ha sempre insistito per riaprire, con il Green Pass, anche i locali da ballo. Ora al coro si unisce anche il vice ministro alla Salute Pierpaolo Sileri secondo cui si dovrebbe allentare le regole su distanziamento e mascherine, introducendo per le discoteche il passepartout del Green Pass.

[i.v.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore