Aumento dei prezzi di energia e gas: cosa aspettarsi in futuro?

13.10.2021 – 11.00 – La ripresa economica mondiale post-pandemia, ci ha portati ad un aumento spropositato dei costi delle materie prime che, a loro volta, hanno causato un aumento dei prezzi dell’energia elettrica e del gas, portandoli ai massimi storici.
Questa crisi energetica che ha colpito tutta l’Europa, ha mobilitato i vari Governi e le corrispettive autorità, che hanno cercato di mettere una toppa evitando il dissanguamento delle tasche di molti italiani.
Infatti, grazie all’intervento dell’ARERA e del Governo, siamo riusciti a limitare gli aumenti in bolletta.
Gli interventi riguardano l’annullamento transitorio (cioè valido solo per l’ultimo trimestre del 2021) degli oneri di sistema, il potenziamento del Bonus Sociale (per le famiglie in difficoltà che ne hanno diritto) e la riduzione dell’IVA sulla bolletta del gas (portata al 5%).

Questa manovra ci ha permesso di evitare un aumento in bolletta di oltre il 45% per l’energia e di oltre il 30% per quella del gas, contenendolo ad un più modesto +29,8% sull’energia e +14,4% sul gas.
Ricordiamo inoltre, che questi aumenti sono una stima effettuata sui clienti che si trovano ancora nel servizio di maggior tutela e che quindi sono soggetti ad un prezzo variabile dell’energia senza avere la possibilità di poterlo contrattare. Chi si trova già sul mercato libero, invece, risentirà degli aumenti solo se ha scelto un’offerta a prezzo variabile. Coloro che negli ultimi mesi hanno optato per offerte a prezzo fisso, possono stare tranquilli e tirare un sospiro di sollievo perché sono momentaneamente immuni da questi rincari.

Cosa aspettarci nel futuro? Fare delle previsioni a lungo termine è sicuramente difficile. Sicuramente dobbiamo abituarci a questi prezzi alti almeno fino alla prossima primavera e sperare che il periodo estivo ci porti ad un abbassamento delle tariffe.

Manuel Flaugnacco