Živorad “Ziko” Mišić e il fumetto sulla vita di Nikola Tesla: prima uomo, poi inventore

22.09.2021 – 09.00 – Circa venti tavole di fumetti dove il disegnatore e fumettista Živorad “Ziko” Mišić (Serbia 1961) riporta meticolosamente i momenti salienti della vita di Nikola Tesla. Il tratto più sottile e delicato delle penne professionali e dei pennarelli neri, Ziko lo utilizza per disegnare la sua infanzia e dare maggior rilievo alla sua nascita, avvenuta in una notte di tempesta, nel paesino croato Smiljan oltre a voler dare rilievo al rapporto che Tesla da ragazzino aveva con il suo gatto che lo seguiva dappertutto e grazie al quale si è avvicinato per la prima volta all’elettricità statica osservando le scintille del pelo mentre lo accarezzava. L’artista Ziko, in seguito nell’opera, sceglie di porre la sua attenzione sui dettagli dei rapporti umani che Tesla intratteneva con pochi eletti, uno di questi era lo scrittore statunitense Mark Twain e il poeta serbo Jovan J.Zmaj, al quale sono dedicate due intere tavole del fumetto.
Il titolo dell’opera scelto da Ziko per il progetto “Nikola Tesla: un uomo dal futuro” che si terrà al Magazzino 26 in Porto Vecchio di Trieste dal 18 settembre al 10 ottobre 2021  è “Nikola Tesla: uomo del XX secolo e del XXI secolo”, poiché secondo l’artista, ancora oggi tutti gli studi fatti da Tesla sono in fase di analisi e di nuove scoperte utili per la nostra contemporaneità. L’aspetto, però, che coinvolge maggiormente il disegnatore e chi osserva la sua opera, è la ricerca interiore di un contatto con il soggetto da disegnare: Ziko confessa che se non riesce ad entrare in empatia completa con l’argomento e/o il personaggio di un progetto, l’ispirazione non viene nutrita e di conseguenza non riesce ad esprimere al massimo del suo potenziale la sua indiscutibile capacità artistica. Un’opera, dunque, basata sull’umanità prima di tutto e poi sul lavoro pratico dell’inventore Tesla, del quale Ziko ha fatto approfondite ricerche per scrupolo morale nei confronti di questo grande uomo: “Se devo disegnare un personaggio così profondo, il minimo che posso fare è informarmi il più possibile per esserne all’altezza” dice Ziko, con le mani tremanti dall’emozione mentre mi mostra le tavole del suo lavoro.

[Živorad “Ziko” Mišić nasce in Serbia nel 1961 e inizia a disegnare da bambino. Per tutta la vita raccoglie storie della sua gente in Serbia e poi a Trieste dove si trasferisce nel 1989, per riportarle nelle sue tavole. Autodidatta da sempre, Ziko ha una dote innata all’arte, che nel suo caso non prevede solo il disegno del fumento, bensì anche la pittura, la poesia e la musica. Ziko, infatti per otto anni canta e compone canzoni rock, poi folk, che avranno un grande successo i Serbia. Nel 1997 pubblica il suo primo fumetto in Italia: Sonia a Trieste, che avrà un buon successo e non sarà l’unico di una lunga serie. È un instancabile esploratore e un lavoratore meticoloso e onesto, Ziko collabora anche con vari periodici locali per la realizzazione di storie e puntate o semplici strisce. Ha realizzato più di 25 albi ed esposto in mostre personali di pittura. Ad oggi Živorad “Ziko” Mišić è vicepresidente dell’Accademia del Fumetto in via Torre Bianca 41 (Trieste) dove tiene, insieme ai suoi colleghi, corsi di fumetto per bambini e ragazzi da ormai otto anni].

f.s