Viceministro Economia Laura Castelli visita Trieste: “Grandi opportunità”

Si è parlato di una "Zona franca extracomunitaria"

17.09.2021 – 13.53 – Il Viceministro dell’Economia e delle Finanze Laura Castelli ha visitato ieri Trieste, all’interno di quei tour elettorali, dalla Meloni, allo stesso Conte atteso il 29 settembre, a sostegno dei reciproci candidati. Non è mancato infatti il sostegno per il Movimento 5 Stelle, con l'”assist” ad Alessandra Ricchetti. In questo contesto il viceministro ha definito Trieste come “una città con grandi opportunità, un Sistema Portuale in costante espansione ed una importantissima rete associativa, imprenditoriale e culturale”.
Non è mancato il riferimento al Porto di Trieste presso cui proprio l’ex Ministro Patuanelli aveva promesso azioni concrete volte al riconoscimento del Porto Franco, poi interrotte dal cambio di governo (e ministero). Il Viceministro ha recuperato l’argomento, osservando che le risorse finora destinate dal Pnrrdovranno essere incrementate, in sede di prossima Legge di Bilancio, per far fronte alle spese di adeguamento che il Sistema Portuale deve affrontare per accogliere tutte le navi da Crociera che ora non possono più attraccare a Venezia”. I pentastellati sembrano dunque considerare un affare ormai concluso il ruolo di Trieste come hub crocieristico, nonostante le contrarietà di Venezia.
Si tratta di un tema “su cui ci siamo già messe a lavoro con la collega Sabrina De Carlo”.
Non è mancato il riferimento a una “Zona franca extracomunitaria” che Trieste “ha le carte in regola per diventare”.

[z.s.]