Sempre più diffusi i software CPQ: come funzionano e quali vantaggi offrono

17.09.2021 – 18.32 – Negli ultimi anni le imprese italiane hanno iniziato a recuperare il gap tecnologico, cominciando ad investire di più nella trasformazione digitale per acquisire maggiore competitività. Eppure nel 2020, secondo l’ultimo rapporto Istat Imprese e ICT, più di 4 aziende su 5 hanno adottato soltanto 6 tecnologie rispetto alle 12 tenute in conto dall’indicatore europeo di digitalizzazione (DESI, Digital Economy and Society Index). Nel nostro Paese l’integrazione delle tecnologie digitali è ancora in ritardo rispetto al resto d’Europa, tuttavia sono in aumento le imprese consapevoli dell’importanza di investire nella digitalizzazione. Uno dei punti nevralgici riguarda l’attività di vendita online da parte delle PMI, un settore nel quale le aziende italiane devono ancora oggi migliorare la gestione di questo tipo di processi.
Una delle soluzioni più apprezzate ed efficaci in questo campo sono i software CPQ (Configure, Price, Quote), uno strumento avanzato per ottimizzare la vendita e rendere questa attività più efficiente e profittevole. Questa tecnologia è considerata indispensabile al giorno d’oggi, in quanto consente di offrire proposte personalizzate, automatizzare una serie di processi e aumentare la produttività dei venditori, ottenendo benefici concreti per una maggiore sostenibilità del business e nell’incremento della competitività sul mercato.

Che cosa sono i software CPQ e come funzionano esattamente? Come riportato anche nell’approfondimento dei professionisti di Apparound dedicato a come funziona un software CPQ, adottando queste soluzioni in azienda è possibile gestire e ottimizzare ogni fase del processo di vendita, dalla configurazione di offerte su misura per i clienti, alle operazioni burocratiche che includono la firma digitale e la generazione dei contratti. Il software CPQ è una tecnologia completamente integrabile con altre soluzioni corporate, come le piattaforme CRM per gestire l’interazione tra gli utenti e l’impresa, i principali gestionali sul mercato e i software ERP per il coordinamento dei processi organizzativi interni all’azienda. Un CPQ è un’applicazione dedicata esclusivamente al rafforzamento delle attività di vendita, la fase più delicata in qualsiasi business, in quanto da essa dipendono i risultati aziendali.
Si tratta dunque di uno strumento di lavoro flessibile, integrabile e moderno, con il quale dotare i venditori dell’impresa di un supporto essenziale per rendere più efficace l’approccio nei confronti dei clienti. Oggi i migliori software CPQ sono in grado di offrire numerose funzionalità, molte delle quali permettono di gestire vari processi tramite un’unica tecnologia. Inoltre, un CPQ di nuova generazione è anche uno strumento multicanale, accessibile da qualsiasi dispositivo desktop e mobile Android, Windows e iOS.

Quali vantaggi offrono i software CPQ alle imprese? L’implementazione di un CPQ all’interno dell’infrastruttura tecnologica aziendale consente di usufruire di importanti vantaggi, con benefici significativi per i venditori, l’impresa e la direzione commerciale.
Innanzitutto, questi software facilitano i processi di vendita, eliminando le complessità per rendere più semplici e fluide le operazioni fondamentali per coordinare tutto il percorso che permette di finalizzare le vendite.
Ciò è possibile grazie all’automazione dei processi, con la creazione di un workflow ottimizzato e la rimozione delle operazioni manuali più esposte ad errori e sbagli umani. Inoltre, è possibile favorire l’integrazione tra i vari reparti, per consentire ai venditori di essere sempre aggiornati sulle ultime novità. Questo aspetto rende possibile armonizzare i rapporti interni all’azienda, affinché chi si occupa di gestire le vendite possa usufruire di informazioni certe e allineate con gli altri dipartimenti dell’impresa.
I software CPQ sono perfetti per le strutture aziendali odierne, in cui bisogna gestire modelli organizzativi ibridi, con una parte del personale che lavora in sede e una serie di dipendenti e collaboratori che contribuiscono da remoto attraverso lo smart working. Allo stesso modo, si possono acquisire dati importanti per migliorare la capacità decisionale dei manager, per essere in grado di prendere decisioni guidate dai dati e costruire un business data-driven più efficiente e resiliente.
Nel complesso, con un CPQ è possibile ridurre i costi aziendali per l’acquisizione dei clienti, aumentare il tasso di conversione e perfezionare i processi di vendita dell’azienda, mettendo a disposizione dei venditori uno strumento evoluto con cui incrementare la produttività dell’attività di vendita. Oggi queste tecnologie sono accessibili non solo alle grandi aziende, ma anche alle PMI e agli imprenditori che gestiscono business digitali oppure offline che vogliono proporsi sul mercato in modo più efficace e competitivo.

[network]