22.8 C
Trieste
lunedì, 8 Agosto 2022

Paralimpiadi Tokyo 2020, il triestino Parenzan portabandiera alla cerimonia di chiusura

02.09.2021 – 08:00 – Tokyo 2020 dal sapore dolceamaro per il giovanissimo pongista azzurro del Circolo Kras, Matteo Parenzan. Il triestino classe 2003, infatti, nonostante la brusca sconfitta maturata contro l’avversario statunitense Ian Seinfeld la quale ha decretato la sua eliminazione dalle paralimpiadi del sol levante, è stato scelto dal Presidente del Comitato Paralimpico Luca Pancalli per assumere il ruolo di portabandiera italiano alla cerimonia di chiusura della manifestazione. “Un gesto, – ha  spiegato lo stesso Pancalli – dettato anche dal ruolo speciale vissuto dall’atleta giuliano, giunto a Tokyo in veste del più giovane dell’intera delegazione della Nazionale Italiana Paralimpica“. Nonostante il suo ritorno in Città sarà senza medaglia, si è tuttavia concretizzato l’auspicio fatto alla partenza dal Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza il quale aveva auspicato per il quattro volte campione italiano il conseguimento di un “buon risultato”. Dopo essersi laureato Campione d’Italia nel Maggio 2019, e Campione Europeo U23, nel Giugno 2019, l’alfiere del SSD Kras era stato ricevuto al Quirinale dal Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore