Green pass, Bandelli (Futura): “Tamponi gratuiti per studenti e lavoratori”

19.09.2021 – 18.30 | Il Movimento Futura interviene sulla questione Green pass per lavoratori e studenti. “Anche ieri (sabato) si sono registrate lunghe code davanti alle farmacie per i tamponi – rileva il candidato sindaco di Futura, Franco Bandelli – È la conseguenza della decisione di sospendere i lavoratori che non hanno il Green pass o comunque di non permettere loro di accedere al posto di lavoro senza la certificazione di negatività al Covid.”.

“Davanti a una decisione che riteniamo assolutamente iniqua e sbagliata e partendo dal concetto che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, un diritto quindi sancito dalla Costituzione e noi siamo per uno stato di diritto, come Movimento Futura – prosegue Bandelli – ci schieriamo a fianco dei lavoratori. Anche perchè abbiamo calcolato che un cittadino per poter lavorare, vista la disattenzione del governo centrale su questo argomento, per noi invece fondamentale, deve spendere 180 euro al mese per i tamponi.”.

“Lo Stato ha erogato bonus per i cappotti termici degli edifici, per le auto elettriche, per le e-bike, i monopattini e i nuovi decoder del digitale terrestre, ma non ha fatto nulla per abbassare il costo dei test per la positività al Covid. Per ridurre i costi a carico dei lavoratori, il Movimento Futura chiede quindi con forza che la validità dei tamponi salivari venga portata a 72 ore e che gli stessi vengano eseguiti a prezzo calmierato.”.

“Come candidato sindaco, appena entrato in Comune – così ancora Badelli – mi impegno fin d’ora ad attuare una variazione di bilancio per mettere a disposizione 500mila euro per i tamponi che fino a copertura di questa cifra saranno senza costi per i lavoratori e gli studenti a cui è richiesto il Green pass per accedere alle strutture universitarie. Penso alle farmacie comunali, che con questo contributo possono acquistare un tot di tamponi salivari e metterli a disposizione gratuitamente per motivi esclusivamente lavorativi e di studio. Per smaltire le code, l’Amministrazione potrebbe infine allestire un centro per i tamponi sulla falsariga di quello vaccinale realizzato in tempi rapidissimi in Porto vecchio”.

L’avvocato Paola Valle, candidata di Futura, chiede infine, in conseguenza delle attuali tempistiche, la necessità di ripetuti test e le lunghe attese nelle farmacie abilitate, di “concedere dei permessi ai lavoratori che devono fare i tamponi e di allungare gli orari di apertura delle farmacie che li eseguono”.
C.S. Movimento Futura.