Cibo scaduto alla Conad di via Vergerio: si indaga sui gestori

15.09.2021 – 09.05 – Latte scaduto tra gli scaffali del supermercato. Derivati del latte non più adatti al consumo e pasta ormai andata a male. Al centro dell’indagine i gestori del Conad City di via Vergerio che, stando a quanto racconta Il Piccolo, dovranno rispondere dello stato di conservazione degli alimenti presenti nel supermercato. L’inchiesta è partita quando un bambino di appena 5 mesi si è sentito male dopo aver assunto del latte in polvere scaduto il 27 febbraio e che aveva vomitato più volte. L’ipotesi è che il latte scaduto provenisse proprio da quel punto vendita. Ora la Procura ha aperto un fascicolo e i due gestori potrebbero essere ritenuti responsabili di concorso in lesioni personali colpose.

b.b