Atletica, capolavoro Trieste nella 4x100m della finale “argento”

20.09.2021 – Si è chiusa la finale “argento” dei Campionati Italiani di Società Assoluti, svoltisi a Palermo e che vedevano, tra le candidate alla promozione nella categoria maggiore (la finale “oro” che dà diritto a giocare per lo Scudetto l’anno successivo) anche la Trieste Atletica. La società giuliana ha chiuso la due giorni di Palermo con una prestazione tutto sommato positiva, con l’ottavo posto finale che non basta per la promozione ma che permette comunque di mantenere la categoria e di tentare l’assalto alla promozione l’anno prossimo.

Tra i risultati del fine settimana, quello che spicca di più è la stupenda vittoria del quartetto alabardato nella staffetta 4x100m. Prestazione superba, quella di Iurig, Messina, Brunetti e Sancin che non solo centrano la vittoria nella specialità, ma fanno registrare un crono impressionante (40.89″) che vale al quartetto giuliano anche il record regionale. Sempre nella staffetta, bene – ma fuori dal podio – anche i ragazzi della 4x400m Moghnie, Messina, Masucci e Miceli, che chiudono quarti facendo segnare il tempo di 3’16.75″. Messina si mette in luce anche nell’individuale, venendo battuto sui 200m soltanto dall’olimpionico Scotti e facendo comunque segnare il suo miglior tempo personale, chiudendo in 21.34″.

Bene anche Jacopo de Marchi, che chiude secondo nei 1500m e terzo negli 800m. Punti importanti in chiave classifica finale di società arrivano dal solito Brigante, sesto nella marcia 5000m, da dalla Pietraquarto sui 5000m, Ruzza, terzo nel salto in alto, Brunetti, settimo nei 110m hs e nono nel salto in lungo. Pesa, sul punteggio finale, l’assenza in extremis dell’astista Mandusic, infortunatosi nel riscaldamento ma principale favorito per la vittoria nella sua specialità, che avrebbe garantito agli alabardati 12 punti in più.
E.R.