Tromba d’Aria nel Golfo di Trieste, ecco perchè ha avuto origine

05.08.2021 – 10:35 – Una tromba d’aria si è originata, questa mattina, attorno alle ore 09:30, sullo specchio d’acqua del Golfo di Trieste. L’insolito fenomeno atmosferico, che al momento non sembra aver causato danni a cose o persone, è durato circa una dozzina di minuti ed è risultato visibile anche da chilometri di distanza dalla vicina Slovenia e dall’isontino. Il suggestivo turbine è stato immortalato in moltissimi scatti fotografici pubblicati poi sui social network da diversi utenti. (Clicca QUI per vedere il video).

Cos’è una tromba d’aria?

In meteorologia una tromba d’aria o tornado, è un violento vortice d’aria che si origina alla base di un cumulonembo (nuvola sviluppatasi verticalmente, ndr) fino a toccare il terreno o il mare. Il suo processo di formazione è legato a caratteristiche atmosferiche particolari. Le condizioni propizie per la formazione di cumulonembi si trovano in ambienti caratterizzati da venti variabili e dalla presenza di una massa di aria calda e umida, sovrastata da una fredda e secca, che sollevandosi e condensandosi dà origine a forti temporali. Sono fenomeni meteorologici altamente distruttivi, tra tutti i vortici atmosferici quelli a più alta densità energetica o potenza sprigionata e, nell’area mediterranea, seppur con frequenza non elevata, rappresentano il fenomeno più violento verificabile. Sono associati quasi sempre a temporali molto forti, possono percorrere centinaia di chilometri e generare venti fino a 500 km/h.