25.3 C
Trieste
mercoledì, 17 Agosto 2022

Triestina, per la retroguardia arriva il monfalconese Riccardi

18.08.2021 – Mister Bucchi potrà contare su un difensore centrale in più per la sua Triestina: gli alabardati hanno infatti comunicato, nel pomeriggio di ieri (martedì 17 agosto) il tesseramento del difensore classe 1996 Davide Riccardi, che arriva dal Lecce a titolo definitivo. Il neoarrivato va così ad aggiungersi alla lista dei centrali che poteva già contare attualmente su nomi del calibro di Ligi, Capela, Volta e Coppola.

Per Riccardi si tratta di un “quasi” ritorno a casa: il nuovo difensore alabardato, già aggregatosi da ieri alla ciurma guidata da Bucchi, è nato infatti nella vicina Monfalcone. Dalla buona prestanza fisica, Riccardi è un difensore centrale che gioca prevalentemente sul piede destro, pur avendo, in qualche sporadica occasione, giocato anche sulla fascia sinistra in difesa.

Riccardi cresce nel vivaio dell’Udinese, con la quale nella stagione 2013/2014 – dopo aver giocato regolarmente con la Primavera – viene anche convocato per la prima volta in prima squadra, nell’ultima giornata, senza però esordire. Dal gennaio successivo passa quindi al Verona, dove continua a giocare con la Primavera e a ricevere qualche chiamata in prima squadra, senza però trovare il campo.

Dopo due anni con gli scaligeri, nel gennaio del 2017 passa in prestito al Südtirol, con il quale – in terza serie – fa il suo esordio professionistico, scendendo in campo in 9 occasioni. Conclusa la stagione, Riccardi rimane in Serie C, ma attraversando lo Stivale: dal 2017/2018 è infatti a Lecce, dapprima in prestito e poi a titolo definitivo. Nelle tre stagioni trascorse in Salento, Riccardi conquista due promozioni consecutive e, pur giocando complessivamente pochino (con il Lecce gioca complessivamente 1560′ distribuiti in 22 partite) arriva anche a esordire in massima serie, il 3 novembre del 2019 nel 2-2 tra Lecce e Sassuolo, in cui è in campo per 19′.

A gennaio, compreso che di spazio per lui ce n’è pochino, Riccardi fa le valigie e approda nella laguna: viene preso in prestito, infatti, dal Venezia, allora militante in Serie B. Anche con gli arancioneroverdi, Riccardi scende in campo pochissimo, soprattutto alla ripresa dei campionati dopo l’interruzione forzata delle attività dovuta al lockdown in vigore tra marzo e maggio, raccogliendo in totale 380′ in 7 partite. Chiusa l’esperienza a Venezia, Riccardi attraversa nuovamente l’Italia, alla volta di Catanzaro, ancora in prestito dal Lecce. In Calabria, scende in campo con maggiore regolarità, soprattutto nella prima parte di stagione, contribuendo con le sue 20 presenze e 1 gol al terzo posto nella stagione regolare della squadra giallorossa.

Adesso, dopo un breve ritorno a Lecce per la fine del prestito, Riccardi vola di nuovo, avvicinandosi però tantissimo a casa e, stavolta, a titolo definitivo: un monfalconese a Trieste, alla ricerca della pista dove far definitivamente decollare la sua carriera.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore