Stop al Canone Rai in fattura: cosa sta succedendo?

03.08.2021 – 11.00 – La tanto odiata tassa sul possesso del televisore (più comunemente: Canone Rai), ci è sempre stata indigesta, soprattutto a coloro che erano abituati a evaderla e che nel 2015, grazie all’allora Governo Renzi, se la sono trovata all’interno delle bollette di energia elettrica.
Abbiamo dedicato anche un articolo specifico, dove spieghiamo come funziona il Canone Rai, quanto costa e come fare per non pagarlo (legalmente).
Ad ogni modo, le polemiche non sono mancate dal 2015 ad oggi e si è sempre discusso vivacemente sulla legalità costituzionale di questa mossa. L’Europa si è sempre dichiarata contraria, ma le polemiche sono sempre passate in sordina, fino ad oggi. Infatti, pare che Bruxelles ci abbia dato una bella bacchettata sulle mani e abbia deciso di metterci in riga, evidenziando il fatto che i fornitori di energia non possono fungere da esattori delle tasse per conto dello Stato.

Così, il nostro premier Draghi, servendosi del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) legato al Recovery Fund (cioè ai fondi che l’Unione Europea ci dovrebbe dare per finanziare le nostre misure anticrisi) ha promesso la cancellazione del Canone Rai dalle bollette di Energia.
Ad oggi però, non è ancora chiaro quando e come verrà tolto. Si vocifera che la sua eliminazione è prevista per fine 2022, quindi, abbiamo ancora un anno abbondante di bollette maggiorate di 9€/mese (per 10 mesi).
Nel frattempo, aspettiamo e paghiamo.

Manuel Flaugnacco