13.7 C
Trieste
martedì, 4 Ottobre 2022

Slovenia, immigrazione illegale in calo: -40% nel 2021

25.08.2021 – 08.55 – La Slovenia ha registrato nella prima metà dell’anno un flusso migratorio in progressiva diminuzione; si abbassano gli arrivi dalla Rotta Balcanica, specie dal Nord Africa. Considerando tuttavia la presa di potere dei talebani a Kabul, è probabile che la situazione sia destinata a cambiare nei prossimi mesi. La Polizia slovena ha intercettato 4495 immigrati irregolari nei primi sette mesi del 2021, il 40% in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando erano 7577. I più provengono dall’Afghanistan (975), Pakistan (806) e Bangladesh (522).
La maggior parte degli immigrati, secondo quanto scrive STA, non ha interesse a fare richiesta di asilo, con l’eccezione dei pakistani; i più infatti sono diretti verso altre destinazioni. C’è stato invece un aumento notevole degli immigrati di ritorno dall’Ungheria, a seguito di un’ulteriore stretta sui confini con Budapest. In diminuzione invece gli immigrati dall’Iraq e dall’Algeria, mentre sembrano pressoché scomparsi gli immigrati dal Marocco (101 nel 2021 rispetto ai 1990 nel 2020).
Sono parallelamente diminuiti, anzi dimezzati, le restituzioni alle autorità straniere: 2064 nel 2021 a confronto con i 4784 del 2020.

Fonti: STA, Illegal migration down by 40% in first seven months y/y

[i.v.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore