Tokyo2020, Gibelli e Spitaleri elogiano Navarria

27.07.2021 – 17.30 | C’è grande soddisfazione da parte delle istituzioni del Friuli Venezia Giulia per la medaglia di bronzo portata a casa dalla squadra femminile di scherma nella specialità della spada, nella quale è stata protagonista anche Mara Navarria, udinese di nascita, che fa parte del “contingente” del Friuli Venezia Giulia presente in rappresentanza dell’Italia ai Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo.

L’assessore allo sport della Regione, Tiziana Gibelli, ha voluto affidare a una nota i suoi complimenti all’atleta udinese: “Brava a lei e complimenti all’intera formazione azzurra” ha dichiarato Gibelli, che ha poi ricordato una promessa già fatta qualche giorno fa durante la consegna delle benemerenze sportive per il 2018, 2019 e 2020: “Attendiamo ora il rientro di tutti i portacolori del Friuli Venezia Giulia per festeggiare assieme le medaglie conquistate a Tokyio”. Navarria, spiega l’assessore, è stata “determinate per la vittoria della medaglia“, per la quale è stato importante anche il valore simbolico che ha “l’aquila, simbolo della Regione, che Mara porta sulla sua divisa di gara.”.

Anche il componente della commissione paritetica Stato-Regione, Salvatore Spitaleri, ha manifestato la propria gioia per la conquista della medaglia da parte dell’atleta friulana. “Lo spirito di squadra, la determinazione di raggiungere un risultato, la capacità di mettersi alle spalle le difficoltà passate, il grande esempio di carattere di un’atleta adulta e completa – si legge nella nota di Spitaleri – questo è il bel regalo che Mara Navarria e la squadra delle spadiste italiane ci portano con la medaglia di bronzo alle Olimpiadi. Tutto il Friuli Venezia Giulia, a partire dalla comunità di Carlino – prosegue Spitaleri – oggi fanno festa alla nostra mamma atleta, come la stessa Mara ama definirsi. Noi le diciamo grazie”.