Lunatico Festival: al Parco di San Giovanni concerti, narrazioni e attività per i bambini

19.07.2021 – 09.36 – Il Parco di San Giovanni di Trieste prosegue le sue attività culturali a fruizione gratuita, promosse da Lunatico Festival anche per la fine di luglio e il mese di agosto, in una VIII edizione. Il 23 luglio vede protagonisti i The Sleeping Tree del bassista Giulio Frausin, conosciuto in tutto il mondo come fondatore del famoso gruppo Mellow Mood di Pordenone.
Il 19 luglio ci sarà il ritorno del cabaret tenuto dai Pupkin Cabaret con una regia di Paolo Rossi che vedrà un ulteriore intervento anche il 2 agosto. Le rappresentazioni teatrali e i cabaret che verranno presentati al Giardino di San Giovanni quest’anno saranno a pagamento (7€) e le prove saranno aperte al pubblico. Restano gratuiti invece i concerti, le narrazioni e le attività per i bambini.

Considerata la locazione dell’ex Ospedale psichiatrico di Trieste in cui si svolgeranno le attività multiculturali realizzate da Lunatico Festival, ci sarà una speciale concentrazioni sul tema della salute mentale in un atto di simbolica apertura nei confronti della cittadinanza al fine di sensibilizzare e rendere comune l’argomento a tutti, non solo agli studiosi o ai diretti interessati. Per questo motivo, ci sarà un incontro con Franco Rotelli, ex direttore del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste e dell’Azienda Sanitaria triestina, il quale presenterà e racconterà i temi salienti affrontati nella sua ultima pubblicazione dal titolo “Quale Psichiatria?”. A seguire le narrazioni sul tema della salute mentale, si darà spazio alla presentazione della Graphic Novel del fumettista Armando Mìron Polacco dal titolo “Basaglia, Il dottore dei matti”.
Un altro importante intervento verrà affrontato da Sara Fantin, responsabile del lavoro di recupero e sviluppo dell’archivio dello psichiatra Franco Basaglia presso Area 174 Gorizia insieme la curatrice Kristen Dusberg, che ha dato il suo contributo nella trasformazione dell’Ospedale Psichiatrico di Udine e che illustrerà le storie ritrovate Heimat Museo dall’Archivio diffuso. Completeranno la sezione teatro la rappresentazione dello spettacolo “Genova 2001. Il matto 2021” di e con Massimiliano Loizzi e un’anteprima del nuovo allestimento de L’Accademia della follia scritto da Giuliano Scabia, “La commedia della fine del mondo”.

Fra i vari interventi di narrazione e reading, non poteva mancare un’attenzione al grande tema della pandemia da tutti vissuto in questi mesi, e a proporlo sarà l’insegnante di Filosofia Politica all’Università di Bologna Sandro Messadra, il quale esporrà le sue analisi sulla complessità delle infrastrutture del capitalismo mondiale contemporaneo tratto dal suo libro “Le Operazioni del Capitale”, insieme alla presenza di Michael Hardt, filosofo e insegnante alla Duke University,  co-autore di “Impero, Moltitudine e Comune”, Cristina Morini, giornalista e ricercatrice indipendente che si è occupata di precarietà, reddito e lotte femministe e Marta Malo ricercatrice e attivista spagnola, una delle fondatrici di La Laboratoria (www.laboratoria.red), una rete di inchiesta e intervento femminista a livello mondiale.

Il Festival avrà un’appendice il 6 agosto alle 18.30: nei pressi dell’albero di cachi di Nagasaki e della rosa di Hiroshima piantate davanti a Villa Renner, nel giorno dell’anniversario del bombardamento atomico si terrà l’annuale appuntamento” Hiroshima mon amour” a cura del Comitato Pace, Convivenza e Solidarietà “Danilo Dolci’”, che proseguirà con letture e poesie a II Posto delle fragole.

Lunatico Festival, però, non si ferma solo a Trieste, ma da sempre porta le sue attività multiculturali anche in altre città della regione Friuli Venezia Giulia. A Gorizia nel Parco Basaglia dal 26 al 29 agosto ci saranno degli interventi culturali e sportivi; a Udine al Parco Sant’Osvaldo dal 21 luglio alle ore 17:00 ci saranno le Pitture Lunatiche Ex tempore dal titolo “Caro albero, ti dipingo” e sabato 24 luglio alle ore 10:00 “C’era una volta, poi a un tratto vissero tutti (o quasi) felici e contenti!” al Giardino dei Tigli, a cura di CipArt. Per accedere agli spazi esterni del Teatrino, in considerazione della situazione sanitaria, è necessaria la prenotazione online dal sito www.lunaticofestival.org,che sarà gratuita per concerti, narrazioni, e spettacoli per bambini, ma che prevede un biglietto di ingresso di 7 €. per le rappresentazioni teatrali e il cabaret del Pupkin.

Inoltre, per tutta la durata del festival Il Posto delle Fragole sarà aperto per cena, con possibilità di prenotazioni allo 040578777. Gli spettacoli serali, con inizio rigorosamente alle ore 21.00 per il teatro e alle 21.30 per i concerti, saranno preceduti da Aperitivi musicali a partire dalle ore 19.

f.s