Ex Ferriera, con la Bora nuovo spolveramento. Ma dovrebbe essere l’ultimo

29.07.2021 – 08.40 – Nuova Ferriera, vecchi problemi. Martedì 27 luglio, alla sera, si è verificato nel quartiere di Servola un ampio sollevamento di polveri che ha investito le abitazioni circostanti. La mattina del giorno successivo, l’assessore regionale alla Difesa dell’ambiente Fabio Scoccimarro si è recato nella zona delle demolizioni dell’ex impianto siderurgico assieme alla dirigenza di Icop triestino. Secondo l’assessore “i disagi erano prevedibili abbattendo strutture di oltre cento anni”; tuttavia esistono già “prescrizioni per questa eventualità”. L’azienda ha promesso che verranno installate delle telecamere per il controllo delle polveri nelle giornate ventose, mentre la Regione FVG ha chiesto che si ponga maggiore attenzione alle “procedure di bagnatura delle vie di transito nell’area del parco fossili e nel parco stesso e in quelle zone dove sono presenti macerie e depositi di materiale ferroso”. L’Arpa Fvg e la Direzione Ambiente, a propria volta, avvieranno gli iter amministrativi necessari per assicurarsi che non si ripetano ulteriori spolveramenti. Il piccolo “incidente” giunge in una situazione delicata per la riconversione della vecchia Ferriera, il cui procedimento sta conoscendo un rallentamento burocratico, causato dalla mancata controfirma del Ministro dell’Ambiente e da alcuni ritardi della società pubblica Invitalia.

[z.s.]