Anche in questo Assestamento il Friuli Venezia Giulia si dimostra sempre più green

29.07.2021 – 12.50 – “Il pacchetto di interventi per le politiche ambientali ed energetiche e per la sostenibilità in questo Assestamento sfiora i 33 milioni di euro. Risorse che dimostrano quanto questa Amministrazione stia investendo concretamente per rendere il Friuli Venezia Giulia sempre più green”.
L’assessore alla Difesa dell’ambiente, all’energia e allo sviluppo sostenibile, Fabio Scoccimarro, commenta così le misure che la Giunta ha inserito nella manovra di Assestamento in discussione in Consiglio regionale.
“A spiccare sono certamente gli ulteriori 5 mln di euro che ci consentono di confermare lo sconto carburanti fino al 31 dicembre 2021. Particolarmente importanti anche i 9,6 milioni finalizzati all’esaurimento integrale della graduatoria per i veicoli ecologici, una iniziativa che inizialmente avevamo stimato intorno al milione e mezzo di euro e che alla fine – spiega Scoccimarro – finanzierà domande arrivate nel 2019-2020 per un importo complessivo di oltre 20 mln di euro”.
“L’impegno della Regione per la tutela dell’Ambiente a 360 gradi – aggiunge l’assessore – ci ha spinto a introdurre in questo Assestamento anche una misura da 2 milioni di euro per la
mitigazione dei cambiamenti climatici e dei loro effetti con contributi ai Comuni per la progettazione, la realizzazione o la riqualificazione di aree verdi urbane”.
Durante la sua illustrazione l’assessore Scoccimarro ha presentato altri interventi: i 500mila euro di contributi ai Comuni che sono soci di Isontina Ambiente per far fronte ai maggiori oneri di gestione della discarica di Pecol dei Lupi, contenendo così l’aumento delle tariffe per i cittadini; i 2 mln di euro per la nuova sede di Arpa Fvg; i 2,1 mln per chiudere la
graduatoria delle domande dei Comuni per i centri di raccolta che ha permesso di soddisfare 41 richieste per un impegno superiore agli 8 mln; una serie di misure per le bonifiche dei siti “orfani” inquinati per un totale di 7 mln di euro.
“Con 500mila euro – aggiunge Scoccimarro – abbiamo deciso di sostenere anche la realizzazione di impianti fotovoltaici a terra in aree sulle quali sono presenti discariche in fase di chiusura”.
“Per i cittadini che hanno voluto compiere uno sforzo per la tutela dell’ambiente abbiamo deciso di destinare altri 500mila euro al capitolo dei contributi per gli allacciamenti fognari in aree soggette sia a infrazione che non, portando così – conclude l’esponente della Giunta – il contributo complessivo a oltre 2 mln di euro”.
[n.t.w]