Mobilità in emergenza: approvato il “Bonus Trasporto in sicurezza” per Taxi e NCC

04.06.2021 – 15.02 – Approvato il provvedimento attuativo alla norma proposta in consiglio regionale dal consigliere Claudio Giacomelli (FdI) che istituisce il “Bonus Trasporto in sicurezza – Emergenza Covid-19“: una tessera, con la quale la Regione contribuisce direttamente al pagamento delle corse con Taxi e n.c.c., a favore di persone in condizione di fragilità residenti in Friuli Venezia Giulia, al fine di coniugare la libera circolazione con la necessità di garantire la sicurezza personale delle categorie più a rischio. Un bonus, quello di Fratelli d’Italia, che va ad “integrare” quello governativo, abbassando l’età della platea ai 70 anni, invece che 75 ed oltre. Il “Bonus Trasporto” regionale differisce inoltre da quello governativo per la cifra erogata a coprire la corsa: mentre il bonus statale, pensato per metropoli come Milano o Roma, copre metà della corsa fino ad un massimo di 10 euro, quello di recente approvazione consente di averne 10 netti. “Questo significa” ha spiegato Claudio Giacomelli a margine della conferenza stampa indetta questa mattina, venerdì 4 giugno, “che in una corsa del prezzo di 11 euro, con il bonus governativo il prezzo finale sarà di 5 euro e 50 centesimi; quello regionale, invece, consente di pagare un solo euro”, meno di un biglietto dell’autobus. I fondi – pari a 350mila euro – per il bonus sono stati inseriti all’interno della manovra finanziaria per il 2021: un’intuizione di Radio Taxi Trieste, che partecipa al network nazionale di Uritaxi – Unione di Rappresentanza italiana dei Tassisti.

“Le iniziative di Uritaxi sono partite nelle prime fasi della pandemia in Liguria” ha spiegato Davide Secoli, presidente di Radio Taxi, “abbiamo voluto portare anche a Trieste un’iniziativa del genere”. Per ottenere il bonus è necessario lo SPID e, per agevolare gli ultrasettantenni, come ha raccontato il vicepresidente di Radio Taxi Antonio Chersi, “le associazioni a cui fanno riferimento gli anziani prenderanno in carico il rilascio della tessera SPID, necessaria ai fini della richiesta”.
“Per noi è centrale non solo dare una mano agli imprenditori come i tassisti, che hanno avuto delle grossissime difficoltà con ingenti diminuzioni di fatturato, ma anche dare alle persone in difficoltà di viaggiare in sicurezza” ha concluso Giacomelli, “ci risulterebbe insopportabile che, per il viaggio in sicurezza, ci sia chi può permettersi il taxi e chi no. Aiuteremo le persone e, rispetto al rischio sanitario, aiuteremo gli imprenditori”.

Il bonus può essere richiesto da disabili, ultrasettantenni e donne in gravidanza, per un valore massimo di 100 euro, ovvero 10 euro di valore per ogni singola corsa. Le modalità di utilizzo prevedono il pagamento tramite carta prepagata fino a 10 euro per corsa singola e, per richiederla, è necessaria l’identità digitale. Le domande potranno essere inoltrate sino al 21 giugno 2021 alle ore 18, e la carta avrà valore sino al 31 dicembre 2021.

mb.r