La musica come terapia, a tutte le età: Villa Verde ospita i Fabrizio De Andrè Ensemble

29.06.2021 – 15.46 – Sabato 26 giugno a Villa Verde, struttura per la terza età, a Santa Croce, sul Carso triestino, la magia della musica è tornata per gli ospiti, grazie alle canzoni dei Fabrizio De Andrè Ensemble. Un’iniziativa che si ripete a qualche mese dal primo concerto dal vivo nella residenza di Santa Croce, tenutosi nel 2020. “La musica è un trasporto naturale per tutte le anime– afferma Rosa Mingrone, Direttrice di Villa Verde – De Andrè è un cantautore che entra nel cuore di tutti, anche delle persone ultranovantenni. Il gruppo ritorna volentieri perché sono rimasti favorevolmente colpiti dall’entusiasmo che li ha accolti. In questo momento sono da noi 50 ospiti, inizialmente abbiamo vissuto bene la situazione del covid, ci siamo saputi difendere, ma sappiamo di essere nel mezzo di una pandemia globale e ci siamo resi conto di non essere tutti immuni, ed abbiamo sofferto anche noi. Adesso, con energia, cerchiamo di uscire da questa brutta esperienza che ci lasciamo alle spalle e anche con la musica, è un modo per combattere ed andare avanti”.

“Abbiamo ripetuto l’esperienza di venire qui, molto volentieri – sottolinea Andrea Piazza, chitarrista del gruppo – perché è molto di più quello che riceviamo come persone, come artisti, di quanto diamo. Siamo felici di essere tornati a Trieste ed a Santa Croce”. Il gruppo si è costituito nel gennaio del 2019, in occasione del ventennale dalla morte di De Andrè, per un’esibizione di tre brani a Bolzano. Dopo un mese, essendo stati richiesti per un secondo concerto, si è deciso per una costituzione definitiva. Dal 2019 stanno crescendo nella loro esperienza artistica, nonostante la pandemia abbia limitato molto l’attività musicale. Nel gruppo, oltre al già citato Andrea Piazza alla chitarra, Domenico Laratta (voce), Karin Bertagnolli e Tea Ducato(vocalist), Francesco Basciu (chitarra), Fulvia Pellegrini (violino), Albano Vidali (fisarmonica), Alex Bosio (basso), Nicolò Fornasini (flauto traverso), Marco Casarin (Piano), Giovanni Joe Di Vella (batteria) e Ricky Moya Caballero (percussioni e suoni).

m.v.