Urizio, Vigna sul mar

09.06.2021 – 09.50 – Probabilmente ci siete passati davanti diverse volte per andare in Istria, ma non vi siete mai accorti di questo piccolo angolo di Paradiso.
Fatelo in questi giorni di ritrovata libertà perchè la gita merita, sia per il vino sbarazzino che per il luogo incantevole.
Ad un centinaio di metri prima confine di San Bartolomeo girate a sinistra; prendete la stradina bianca che incomincia a salire fra gli ulivi e fermatevi. Davanti a voi una meravigliosa valle rivestita di viti che dolcemente scema verso il mare. E’ letteralmente l’ ultimo, minimo lembo d’ Istria prima del confine.
La Famiglia Urizio ha chiamato l’azienda Vigna Sul Mar e il nome non potrebbe essere più azzeccato.

La conca di arenaria scende con esposizione sud, sudovest ed ovest declinando costante e gli ultimi filari si fermano a non più di 500 metri da mare. Il vigneto di circa 15 ettari è totalmente inerbito, interrotto qua è la dagli ulivi; sfalcio dell’ erba manuale.
Questa conduzione non interventista in vigna si ritrova in cantina: lavorazione solo in acciaio e lunghe permanenze sui lieviti, per dei vini di territorio semplici ma non banali, beverini, piacevoli e spensierati. La mia personale preferenza per i rossi, leggiadri e bevibili, golosi e molto estivi.
Nota di merito per i prezzi.

CARSO MALVASIA 2019
Mela cotogna, fiori di tiglio,lavanda ed un punta di mentuccia, pepe bianco, salamoia, per un naso complesso e sincero. Bocca sapida, quasi salata, parzialmente equilibrata da carezzevole morbidezza; corpo, lunghezza e persistenza medi. Bocca pulita e piacevole retrogusto. Non la Malvasia estrema che si può trovare nel Collio, ma una versione conviviale, molto estiva e gastronomica; rustica ed elegante.
La vedo benissimo con un formaggio latteria ed un filo di extra vergine di Urizio.
88/100

CARSO SAUVIGNON 2019
Abbandonate ogni preconcetto riguardo questo vitigno, in questo naso il terroir domina completamente il varietale. Di media intensità e complessità, attorno ad una dominante minerale, evidenti mela golden, susina e concentrato di pomodoro; chiusura erbacea sul fieno giovane.
Bocca sapida ma più fresca della malvasia, di media intensità, fruttata e piacevolissima persistenza.
Fritto misto.
87/100

CARSO REFOSCO 2019
Naso giovane e fragrante, esplosivo su una amarena Fabbri entusiasmante, a corona frutti rossi in macerazione, rosa, karkadè e leggero pepato.
Bocca rispondente al naso, leggiadra e fruttata, pulita, fresca e discretamente lunga. Vino piacevolissimo e di una immediatezza da non confondere con banalità.
Da qui a settembre il vino perfetto per le vostre grigliate di maiale.
90/100

CARSO MERLOT 2019
Molti di voi arricceranno il naso di fronte ad un Merlot, perchè scottati da ettolitri di vini banali di pianura o all’ opposto da concentrazioni estreme e caricaturali di altri terroir.
Niente di tutto questo! Gli Urizio realizzano un Merlot di territorio, elegante e fine, pure complesso ma sempre molto bevibile.
Naso più scuro del Refosco, più mora e mirtillo che amarena, cuoio, stecca di liquirizia e leggero mentolato. Elegante.
Bocca fresca, setosa, ricca e con tannino giovane ma maturo. Sorprendentemente ampia. Piacevole chiusura e persistenza. Elogio della leggerezza.
Roastbeef alla griglia.
91/100

Se vi ho incuriosito contattate Cristina Urizio allo 3482887650. Verrete accolti con genuina ospitalità familiare.

Prosit!

[Andrea Jermol Groppi]