Pallanuoto, Orizzonte Catania campione d’Italia in A1 femminile

09.06.2021 – Anche il campionato di Serie A1 femminile, dopo una lunga stagione, è giunto alla sua conclusione, dopo che si è disputata anche gara5 tra Padova e Catania per la finale che assegna il titolo di Campione d’Italia. A vincere, per la ventunesima volta nella sua storia, la squadra etnea, al secondo titolo consecutivo dopo quello del 2019, mentre Padova deve accontentarsi della piazza d’onore. La serie finale tra Padova e Catania è stata sicuramente combattutissima. Ci sono volute cinque gare e ben quattro di esse (tra cui l’ultima) si sono concluse soltanto ai tiri di rigore; e, alla fine, l’Orizzonte Catania è riuscita a mantenere il titolo in Sicilia per il secondo anno di fila, dopo che per quattro anni lo Scudetto aveva avuto dimora fissa in quel di Padova.

Come le altre quattro, anche gara5 è stata molto combattuta. A deciderla, i tiri di rigore, dopo che i quattro periodi regolamentari si erano chiusi sul risultato di parità: 10-10 era il risultato sul campo alla fine del quarto parziale, dopo che però Catania aveva dilapidato un ampio vantaggio (1-5) acquisito nei primi 8′. Nella serie di rigori, però, le siciliane non sbagliano un colpo, al contrario delle patavine, che così sono costrette a cedere. Come si è già accennato, già in gara1, gara3 e gara4 si era andati ai tiri di rigore per decidere l’incontro e, nelle prime due occasioni, aveva avuto la meglio la formazione veneta (che dopo gara3 era in vantaggio per 2-1 nella serie finale). Poi, però, qualcosa è cambiato e le etnee sono riuscite a capovolgere le sorti del confronto.

Gara5 sembra prendere già una piega ben definita dopo 2′, quando l’Orizzonte è già avanti per 0-3; Padova accorcia con Queirolo, ma Catania ristabilisce e poi allunga le distanze spingendosi sull’1-5. Nel secondo periodo, però, Plebiscito va forte e si riporta sul -1, prima del gol etneo di Marletta che permette alle sicule di andare al riposo di metà partita sul 4-6. Nel terzo periodo arriva il pari: Padova spinge, Catania prova a tenere a distanza le avversarie, ma sono le padrone di casa ad avere la meglio e gli ultimi 8′ iniziano sull’8-8, con la parità che persiste anche nel quarto finale. Si va così ai rigori, dove Catania è infallibile, mentre Padova no: lo Scudetto rimane a Catania, dove si trovava già dal 2019.

Finale Scudetto Serie A1 femminile:
Plebiscito Padova-Orizzonte Catania: 10-10 (11-14 d.t.r.; serie: 2-3).