Un sorriso può cambiare la vita: la storia di Massimo

24.05.2021 – 10.20 – Un sorriso può (letteralmente) cambiare la vita. Ce lo racconta Massimo, quarant’anni, triestino d’adozione, e direttore generale – per l’area italiana e dei paesi dell’Adriatico – di una delle prime società di registrazione, classificazione e certificazione, accreditata a livello internazionale.

Qual era la problematica?

“Uno dei due incisivi superiori era estremamente prominente, quasi accavallato. A causa di ciò, negli anni, non sorridevo quasi più. A un certo punto si potrebbe dire che mi ero quasi rassegnato all’idea di rimanere con i denti così, perché nella maggior parte dei casi mi era stato detto che, a causa della conformazione delle mie arcate, l’unica via possibile era un intervento di estrazione, ovvero togliere quattro premolari che però, di fatto, erano completamente sani.”

Quando è stato il momento di svolta? Quando hai deciso di risolvere il tuo problema?

“Nella realtà dei fatti l’incisivo dell’arcata superiore era la punta dell’iceberg. Iniziando il programma Sorridi con Martina, nel luglio 2019, ho infatti capito che anche l’arcata inferiore era messa forse peggio ed era la parte che non vedevo, con problematiche di varia natura. Quello che forse mi ha dato maggiore sicurezza quando ho iniziato il programma è che non è stata applicata una soluzione standard, mi sono invece stati presentati dei casi simili trattati, dandomi l’idea di un percorso, ed è stato proprio questo a convincermi: la definizione di un percorso, dalla A alla Z, con un punto di partenza, le tappe che saremmo andati a fare e il punto d’arrivo. Quando ho visto il progetto e la possibilità di avere, a 40 anni, finalmente i denti dritti, devo dire che mi sono emozionato!”.

Come hai vissuto il tuo percorso?

“Inizialmente ero preoccupato che il trattamento ortodontico mi cambiasse la vita. Avevo molte riunioni da fare, moltissimi incontri lavorativi importanti e la prospettiva di perdere la corretta dizione era drammatica ma per fortuna non c’è stato alcun problema. Ho affrontato il percorso con la massima serenità e senza alcuna ripercussione.”

Ora che hai risolto definitivamente il tuo problema, come ti senti? Percepisci un cambiamento nella tua vita? 

“Sicuramente. Se non ci si sente sicuri di sé spesso ci si limita nel fare le cose. Era da molto che non sorridevo più mentre, con le mascherine trasparenti, ho ricominciato a sorridere e con il tempo è diventato un’abitudine naturale. A volte mi dovevo addirittura trattenere dal non sorridere troppo. Avevo voglia di mostrare il mio sorriso”.

Il programma Sorridi con Martina” è stato ideato dalla dottoressa Martina Caneva , specialista in ortodonzia e titolare dello Studio dentistico Caneva di Trieste.

[network]