21 C
Trieste
venerdì, 12 Agosto 2022

Rotta balcanica e minori scomparsi, negli ultimi 6 mesi sono stati 83

25.05.2021 – 10.46 – Il 25 maggio 2021 ricorre la giornata internazionale dei bambini scomparsi. Con l’occasione la Polizia di Stato rinnova l’attenzione sul tema con una analisi del fenomeno e la sensibilizzazione dei cittadini con un punto informativo in Questura.
La scomparsa di minori nel territorio del Friuli Venezia Giulia è fortemente condizionata dall’essere una terra di transito della “rotta balcanica” che conduce molti migranti provenienti dal Medio Oriente verso i Paesi del Nord Europa. Infatti, a fronte di una media nazionale in cui la metà degli scomparsi è minorenne, in FVG il tasso sale al 75%.
I minori scomparsi si allontanano quasi sempre volontariamente dalle strutture a cui sono affidati a seguito del rintraccio da parte delle forze di Polizia: a titolo di esempio, nel secondo semestre del 2020, le segnalazioni di minori scomparsi gestite dalla Questura sono state 543 di cui 533 riferibili ad allontanamenti volontari. Solo una minima parte di coloro che si allontanano volontariamente sono rintracciati dalle Forze di Polizia, per lo più in Germania, grazie a strumenti di coordinamento con le Polizie straniere, o nei pressi delle frontiere con la Francia o la Svizzera.
Nel semestre in corso le segnalazioni di scomparsa sul territorio provinciale pervenute alla Questura sono 83 (quasi tutte di sesso maschile), di cui 68 riferiti ad allontanamenti volontari ed i restanti 15 sono stati rintracciati od hanno fatto rientro volontario presso le strutture o le proprie abitazioni.
La Polizia di Stato riceve le denunce di scomparsa e le comunica alla Prefettura per la attivazione del Piano provinciale di ricerca che coinvolge in modo coordinato tutte le Forze di Polizia. La Questura trasmette inoltre la notizia a tutto il territorio nazionale per il concorso nelle ricerche.

In Questura sarà allestito un info-point dove è disponibile materiale informativo nelle giornate di oggi, martedì 25 maggio, e del 26 maggio, dalle 9 alle 12. La iniziativa è rivolta ad informare la cittadinanza sul rilievo del fenomeno e per sensibilizzare sull’importanza della tempestività della denuncia di scomparsa. Inoltre, per garantire lo sviluppo positivo delle ricerche, è necessario che in sede di denuncia ogni particolare utile a circostanziare l’episodio sia riferito senza timori o reticenze, in particolare con riferimento agli spostamenti ed alle abitudini di vita del minore scomparso.
Con il punto informativo si vuole anche far conoscere gli strumenti a disposizione per il contrasto al fenomeno dei minori scomparsi, in particolare sul sito gestito dal Ministero dell’Interno, utile per pubblicare i casi di minori scomparsi e per mantenere alta l’attenzione sul tema. Il sito consente ai cittadini di inoltrare direttamente segnalazioni utili. Il sito inoltre interagisce con una architettura internazionale che vede coinvolti oltre trenta paesi aderenti al Global Missing Children’s Network.
Ulteriore efficace strumento è il servizio “116000Linea telefonica diretta per i minori scomparsi” gestito dalla ONLUS “Il Telefono Azzurro” per conto del Ministero dell’Interno. La linea telefonica fornisce un canale di ascolto ed aiuto per dare supporto a bambini che pensano di fuggire e orientamento ai genitori di minori scomparsi.

c.s.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore