Porto Vecchio riparte anche dalla cultura: inaugurata la Sala Luttazzi

22.05.2021 – 09.29 – Si è tenuta nella serata di ieri, venerdì 21 maggio, l’inaugurazione della Sala Lelio Luttazzi in Porto Vecchio: dopo la presentazione del Convention&Visitors Bureau, posizionato al piano terra, il Magazzino 26, che vuole diventare punto di riferimento per il turismo congressuale e del settore wedding, si propone ancora una volta come centro della ripartenza e del futuro della città affidandosi anche alla cultura, attraverso il ricordo di uno dei triestini più amati nel mondo.
“Siamo stati tenaci” ha esordito Giorgio Rossi, assessore comunale alla cultura, sport, turismo e eventi, “abbiamo voluto correre per trasformare questa Sala, nella quale si terranno congressi e dibattiti, per dedicarla a Lelio”. “È stato uno dei triestini più conosciuti” ha raccontato l’assessore, sul palco a fianco alla moglie di Lelio Luttazzi, Rossana Luttazzi, “come pochi altri. Ha girato il mondo, ha dedicato a Trieste tante canzoni e soprattutto ha dato il suo cuore per questa città, la rappresentava. È un onore avere qui oggi la moglie Rossana, per ricordare ciò che Lelio ha fatto ed ha rappresentato”. Per Giorgio Rossi “da qui parte non solo il rilancio economico di Trieste, ma anche quello morale, etico e culturale: non abbiamo bisogno di ingegneri, architetti o imprenditori come abbiamo bisogno di uomini e donne di cultura”.

Commossa, Rossana Luttazzi, ha ricordato gli anni passati con il marito a Trieste e, ringraziando l’amministrazione comunale, ha spiegato come la riqualificazione della Sala non sia stata “un’impresa facile, è stato un lavoro importante e meraviglioso, ne sono molto grata”. La cerimonia si è conclusa con la brillante esibizione dell’artista Francesco de Luisa, giovane ma affermato e talentuoso pianista jazz. Un simbolico “passaggio di testimone, in questa Sala” ha spiegato Rossana Luttazzi, “perché si possa ripartire con i concerti ed una programmazione pensata per i giovani, che Lelio ha amato per tutta la vita e che voleva avere attorno a se per insegnare loro i trucchi del mestiere. Per questo sono contenta di avere qui Francesco de Luisa, un artista straordinario”.
A partire dal giorno lunedì 24 maggio, sarà inoltre nuovamente accessibile Studio Luttazzi, il percorso espositivo permanente dedicato alla vita e all’attività del maestro Luttazzi presso la Biblioteca statale Stelio Crise e online.

mb.r