“Il tuo pacco sta arrivando”, i consigli della Questura contro la truffa via SMS

05.05.2021 – 09.35 – Sono numerose le segnalazioni pervenute alla Questura di Trieste in questi giorni riguardo la ricezione di un SMS contenente informazioni relative ad un presunto pacco in giacenza o di cui monitorare la spedizione. Le Autorità comunicano che si tratta di una truffa: il link contenuto all’interno del messaggio permette di accedere ai dati sensibili presenti nel telefono. È possibile riconoscere la natura sospetta del link poiché il collegamento non ha la certificazione SSL (non inizia con “https”, ma con “http”).
La Polizia di Stato avvisa perciò di non cliccare assolutamente il collegamento ipertestuale contenuto nell’sms “Il tuo pacco sta arrivando”: il link porta ad una pagina di pagamento online che permette poi ai truffatori di hackerare le informazioni sensibili contenute all’interno del device.
La soluzione per non cadere vittime della truffa è quella di bloccare il mittente tramite le impostazioni del telefono evitando di cliccare sul link; se invece si è cliccato il link è possibile ripristinare le impostazioni di fabbrica del telefono (tramite l’app impostazioni), oltre che informare i propri contatti dell’errore, poiché potrebbero a loro volta ricevere il messaggio ed, infine, modificare tutte le password d’accesso a dati sensibili, diversificandole l’una dall’altra, utilizzando caratteri alfanumerici, maiuscoli e minuscoli.
Per qualsiasi necessità o dubbio è possibile consultare il portale della Polizia Postale e delle Comunicazioni raggiungibile al sito commissariatodips.it oppure contattare gli Uffici della Questura.

mb.r