Il Teatro Verdi ritorna all’antico: la nuova platea rimanda all’800

25.05.2021 – 09.13 – Il Teatro Verdi si prepara alla riapertura e nei giorni scorsi è stata ultimata la risistemazione della platea, con la ri​definizione completa dei posti, a beneficio di un maggiore distanziamento.
“E’ stata ridisegnata con il ripristino dello storico corridoio centrale – spiega il Direttore Generale del Verdi, Antonio Tasca – che riporta il teatro alle sue origini. La nuova disposizioni garantisce una seduta più comoda al pubblico e soprattutto assicura i distanziamenti, secondo le misure di sicurezza in vigore.
In questo modo è stato possibile anche creare due posti per disabili, in carrozzina, per i quali finora l’accesso della platea non era possibile. Siamo quindi pronti – sottolinea – e non vediamo l’ora di accogliere nuovamente il pubblico”.

Il primo spettacolo in calendario sarà il 12 giugno, Stabat Mater di Gioacchino Rossini, in memoria delle vittime della pandemia, un evento su invito, riservato a medici, infermieri, personale sanitario, forze dell’ordine e a tutti gli operatori che hanno lavorato in prima fila durante l’emergenza legata al Covid-19.

Da oggi, lunedì 24 maggio, e fino al 31 maggio sarà possibile contattare via telefono la biglietteria del Teatro Verdi tutti i giorni, per chi desidera ricevere informazioni, al numero verde 800 898 868 e al numero 0406722298, attivi dalle 10 alle 13 (dall’estero: ±39 040 0648638).

Il pubblico potrà ricevere indicazioni sia sui ticket per gli spettacoli relativi all’attività artistica 2021-2022, sia sulle modalità per recuperare i titoli persi nella prima o nella seconda ondata di chiusure, attraverso i voucher.

La biglietteria poi sarà aperta dal 1 giugno, da martedì a sabato con orario continuato 9:00 – 16:00. Domenica 9:00-13:30. Lunedì e festivi chiuso. A disposizione anche l’email [email protected]

[i.v.]