Nasce FVG Film Location: a settembre ‘La porta rossa’ torna a Trieste

30.04.2021 – 08.55 – È online da ieri, 29 aprile 2021, il sito www.cineturismofvg.com, un supporto online che promuove il turismo cinematografico in Friuli Venezia Giulia: veloce da consultare, responsive per ogni tipo di dispositivo, con contenuti in italiano, inglese e tedesco.
Il sito, che dalla Home Page accoglie il pubblico con il titolo “FVG Film Locations”, è espressione di “Cineturismo®. Itinerari turistici alla scoperta dei luoghi del cinema in Fvg”, il progetto di comunicazione e promozione del turismo cinematografico nato nel 2013 dalla doppietta dello Studio Sandrinelli & Divulgando.
Il portale si propone come un ampio contenitore di informazioni che accompagna gli amanti del cinema attraverso un primo viaggio digitale in Friuli Venezia Giulia e suggerisce diverse forme di esplorazione del territorio: in particolare le proposte di “FVG Film Locations” ben si combinano con un turismo “slow” (e in particolare con il bike tourism) per una scoperta dei luoghi del cinema in regione, anche di quelli meno noti. Un ampio progetto di comunicazione culturale e turistica che si muove in linea con le attuali tendenze del turismo specializzato e d’esperienza, sempre più attento alla qualità della vita e all’uso intelligente e selettivo del tempo libero.

Durante la presentazione, avvenuta ieri, particolarmente illuminanti sono stati gli interventi degli attori e dei registi che hanno lavorato a Trieste e in Friuli Venezia Giulia.
Matteo Oleotto (regista goriziano di “Zoran il mio nipote scemo”) ha spiegato di aver insistito personalmente per poter tornare “nella mia terra”, per girare “Volevo fare la rockstar” onde poter raccontare “una lunga storia con i ritmi giusti, sentendomi a casa”.

Il triestino d’adozione Lino Guanciale ha sganciato una bomba cinematografica, rivelando come a settembre il set de “La porta rossa” tornerà a Trieste per le nuove riprese. Il lungo intervento di Guanciale lo ha portato a elogiare l’operato del comparto cinematografico regionale tanto nei confronti del territorio quando dell’ambito strettamente “tecnico”.

Ma, alla fin fine, cosa si può trovare nel portale?
“FVG Film Locations” presenta una selezione di oltre 90 tra film, fiction e videoclip girati in oltre 500 locations su tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia, e si propone come uno strumento per andare alla scoperta dei luoghi cinematografici del Friuli Venezia Giulia.
Il Friuli Venezia Giulia, infatti, è stato scelto da registi di tutto il mondo: ha ospitato i set di celeberrimi film di personalità come Tornatore, Salvatores, Monicelli, Pasolini, Bellocchio, Coppola e molti altri ed è stato set di pellicole come “007 James Bond Zona Pericolo”, “Il Padrino – parte Seconda”, “Il paziente inglese” e di “Diabolik” (quest’ultimo di prossima uscita).

Sul sito tutte le location sono geolocalizzate, quindi facilmente raggiungibili con il proprio navigatore, e ogni notizia relativa a ciascun film è corredata dal trailer, da una fornita galleria fotografica e da una scheda di approfondimento con informazioni sulla pellicola e sulla trama e descrizioni, storia, curiosità relative ai luoghi attraversati dalle produzioni cinematografiche.

Lo stesso tipo di informazioni sono fornite per le fiction televisive: tra le tante, “FVG Film Locations” ospita la guida cineturistica a “Un caso di coscienza”, serie pluriennale tratta dall’opera di Leonardo Sciascia, alle serie de “Il commissario Laurenti”, fino alle recentissime “La Porta Rossa” e “Volevo fare la rockstar” di Matteo Oleotto che ha terminato le riprese della seconda serie da poche settimane.

Molto ampia anche la sezione dei videoclip musicali, girati in particolare a Trieste (Tiziano Ferro, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Piero Pelù, Nek, Giuliano Palma), ma anche nella zona collinare della provincia di Udine (Vasco Rossi) e tra Monfalcone e Grado (Elisa).

Ampio spazio è stato dato anche alle progettualità degli operatori del Cinema: dalla possibilità di segnalare alla FVG Film Commission possibili location cinematografiche in regione, alla piattaforma “Adesso Cinema”, per la visione in streaming di film e documentari legati al territorio promossa tra gli altri da La Cineteca del Friuli, al progetto di Casa del Cinema di Trieste “Esterno/Giorno” con le sue passeggiate cinematografiche e lo spin off “Frames”, mini doc dal forte impatto visivo alla scoperta del territorio regionale.

[i.v.]