“Carta che si passa!”, Briciole di viaggio

23.04.2021 – 13.00 – A riportarci ad una cruda realtà pandemica, in questi giorni di fermento, ci ha pensato la notizia della “green card” per spostarsi tra regioni, in attesa diventi obbligatoria anche per andare in osteria o entrare al supermercato.
Si tratta dell’ennesima genialata digitale di utilità praticamente zero contro la diffusione del virus. Stranamente sarà usata la APP “Io”, quella dell’ennesimo flop “cashback”. Chi la dura la vince…è il motto principale del governo! Non mollano facilmente! Ancora un po’ di fumo negli occhi per coprire disorganizzazione, ritardi e magagne varie in campo vaccinale. Naturalmente stavolta sarà obbligatoria, per evitare un altro successone, come con Immuni! Da quanto capisco dai giornali, appartenendo io a una fascia d’età con vaccinazione prevista nel 2025 e sperando perduri la fortuna di non contrarre il covid, per godermi 15 giorni di ferie dovrei fare circa 8 tamponi, visto che la validità è di 48 ore, a meno che non voglia passare le vacanze disteso sul divano a dormire, come prevedo per il resto ormai della mia futura esistenza.

Speriamo almeno che sia abilitato a fare il tampone il malgaro o il vaccaro delle Dolomiti, al limite il cantante jodel, altrimenti quest’anno sarò costretto a fare l’abbonamento alla farmacia, invece che alla funivia. Alla fine credo che qualcuno rischierà, specialmente i vacanzieri in auto. Assisteremo a scene di pericolosissimi turisti, con nonna e cucciolo al seguito, che forzeranno posti di blocco per sfuggire ai controlli, inseguite dalle raffiche di mitra delle forze dell’ordine, capitanate dalla ministra Lamorgese! I gitanti saranno i nuovi “wanted”, al posto dei latitanti!
Unica speranza, quella vera…non il ministro, che ci resta è la scadenza del decreto, prevista per il 31 luglio. Io vado in ferie il 2 agosto. Sappiamo bene che le scadenze sono sempre state rispettate!!!
Per finire, una costatazione personale voglio farla! Tutto avrei pensato, meno che il governo Draghi potesse essere peggio di quello Conte. Non è mai tardi per ricredersi. A sto punto credo che l’unica via percorribile sia per me una scissione dall’Italia!!! Chi vuole partecipare alla mia Superlega?

Buone vacanze rilassanti a tutti!!!

M.L.