Cultura e beneficenza: a Trieste l’Oasi solidale di Deborah Clari e Angelo Sorci

11.04.2021 – 10.00 – Una rete di solidarietà che attraversa la città intera quella messa in piedi da Angelo Sorci, titolare del negozio Oasi della Frutta di via Bramante, e Deborah Clari, Presidente di Tiaiutiamonoi Trieste Onlus, assieme a sostegno dei triestini in difficoltà da oltre cinque anni. “Qualche tempo fa davanti alla mia attività ho notato che stavano portando via dei libri da una casa che un tempo apparteneva ad un uomo di cultura” ha raccontato Angelo, grande appassionato di libri, “e che sarebbero stati destinati al macero. Già collaboravo con Deborah e ho pensato di poter unire le cose: libri e donazioni”. Difatti, chiunque si rechi nell’attività di Angelo Sorci, può non solo fare acquisti per sé ma anche scegliere tra la selezione di oltre 3mila libri presenti nell’attività, in cambio, Angelo, chiede una piccola donazione in cibo o beni non deperibili.

“Solitamente come Associazione abbiamo l’occasione di organizzare diverse raccolte alimentari in diversi momenti” ha spiegato Deborah, “ma con Angelo la collaborazione per la raccolta degli alimenti è permanente”. Sono difatti moltissimi quelli che, incuriositi dalle campagne social che i due portano avanti, si recano all’Oasi della Frutta per navigare tra i rari scritti risalenti ai primi del ‘900, dell’800 ed addirittura del ‘700, “io spiego che possono prenderli tranquillamente” ha ribadito Angelo, “ma in cambio di una libera donazione”.

Qui interviene Deborah, che grazie alla propria Associazione, attiva sul territorio da dodici anni e che al momento aiuta oltre cinquanta famiglie triestine, si occupa della distribuzione: insieme hanno raccolto solo nell’ultimo periodo beni di prima necessità per oltre due tonnellate. “Dall’inizio della pandemia” ci tiene a spiegare Deborah Clari, “la povertà viene spesso individuata nei soli soggetti fragili, che noi comunque aiutiamo, ma la realtà è diversa”. La Presidente di Tiaiutiamonoi Trieste Onlus ha difatti individuato un cambiamento nella platea di assistiti, sempre più giovani, che definisce “nuovi poveri. I cassaintegrati, pari ai tre quarti del totale delle famiglie che aiutiamo, e si tratta di un trend in ascesa”.
“La frutta che viene donata attraverso la mia attività è sempre di qualità eccellente” ha  puntualizzato Angelo, che combatte anche lo spreco dell’invenduto donando a fattorie od associazioni dove sono presenti animali, ma che per questa iniziativa mette in campo solo frutta e verdura di prima categoria.

La catena di solidarietà di Angelo e Deborah, che con la loro passione ed entusiasmo riescono a contagiare tutti nel fare una buona azione, ha raggiunto anche le scuole: la classe V della European School of Trieste, con il contributo dei bambini che nel proprio tempo libero hanno prodotto bigiotteria ed organizzato un mercatino dei genitori, ha appena devoluto una grossa quantità di cibo e prodotti per la cura della persona, tutti acquistati nel negozio di Angelo. “I nostri donatori sono spettacolari” hanno spiegato, “ci permettono di offrire un servizio di volontariato a 360 gradi, promuovendo anche la cultura”.

[Per chi volesse dare un sostegno con una donazione a distanza è possibile contattare Tiaiutiamonoi Trieste Onlus tramite la pagina Facebook o via mail a [email protected]]