169° anniversario Polizia di Stato, Mattarella: “Gratitudine e riconoscenza a tutti gli operatori”

10.04.2021 – 10:00 – Riportiamo integralmente il messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla Polizia di Stato scritto in occasione del 169° Anniversario dalla fondazione del corpo: “In occasione del 169° anniversario di fondazione, desidero esprimere a tutti gli appartenenti alla Polizia di Stato i sentimenti di gratitudine e di riconoscenza dell’intero Paese per l’opera svolta a presidio delle libertà democratiche e della legalità, da ultimo nel delicato contesto dell’emergenza sanitaria”.

“In questi mesi il Corpo, attingendo alla ricchezza del patrimonio professionale e umano, ha offerto in molteplici modi un importante contributo all’impegno della comunità nazionale nell’affrontare una sfida inedita e complessa, che richiede unità e coesione. Le donne e gli uomini della Polizia di Stato hanno assicurato la vicinanza dello Stato ai cittadini nei momenti di difficoltà e disorientamento anche con iniziative di informazione e di sensibilizzazione della popolazione, come pure mediante concreti gesti di solidarietà”.

“A salvaguardia della salute di tutti, l’attività di vigilanza sul rispetto delle misure di contenimento è stata orientata a giusto rigore ed equilibrio. Di Particolare rilievo sono le azioni di contrasto e di prevenzione alle iniziative della criminalità in ambito economico, tese ad approfittare di una accresciuta fragilità del tessuto produttivo e sociale”.

“In questa circostanza, un particolare pensiero rivolgo agli appartenenti alla Polizia di Stato toccati in prima persona dal contagio e alle loro famiglie. Umanità e fermezza, prossimità e impegno sociale connotano il servizio generoso del Corpo, nel quale ogni giorno si rinnova l’attuazione di quei principi che hanno ispirato la legge n.121/1981, di cui nel 2021 ricorre il quarantesimo anniversario”.

“La riforma, nel caratterizzare l’evoluzione dell’assetto organizzativo e dell’azione della Polizia di Stato negli ultimi decenni, con i suoi profili innovativi ha segnato una tappa fondamentale nel percorso di modernizzazione del Corpo e, più in generale, dell’amministrazione della Pubblica Sicurezza”.

“Nel solco di una lunga storia di fedeltà alla tradizione e di spinta all’innovazione, si inserisce anche la fondamentale funzione di coordinamento tecnico-operativo dei servizi di ordine e sicurezza pubblica svolto dalla Questure, che garantisce sul territorio l’ordinato esercizio dei diritti costituzionali e la coesione sociale. Ad essa è stato dato riconoscimento con il conferimento alla bandiera della medaglia d’oro al merito civile. Nel rendere omaggio a coloro che sono deceduti nell’assolvimento del dovere, esprimo gli auguri più sentiti a tutti gli appartenenti alla Polizia di Stato e alle loro famiglie, che ne condividono con trepidazione rischi e sacrifici”.