Covid, Pd Trieste: attrezzare aree verdi pubbliche per attività sportive

08.04.2021 – 18.02 – “Per meglio far fronte alle esigenze di socialità e ricreazione psicofisica, imprescindibili in tempi normali e particolarmente in questo periodo problematico, abbiamo chiesto al sindaco e agli assessori competenti di individuare aree e spazi pubblici idonei e di dotarli, in coordinamento con altri soggetti competenti, di apposite attrezzature fruibili dalla cittadinanza per l’attività fisica e sportiva all’aperto. Abbiamo anche indicato alcune aree già predisposte a un simile tipo di utilizzo sociale, quali ad esempio l’area verde che circonda il Comprensorio di Melara, la pineta del Ferdinandeo, le aree libere dell’ex Ospedale psichiatrico, Villa Revoltella, l’area verde di via Cumano, posta di fronte al Museo de Henriquez, attualmente recintata”. Lo rendono noto i consiglieri circoscrizionali del Pd Luca Salvati e Gentian Metani, dopo che il parlamentino della sesta Circoscrizione del Comune di Trieste ha approvato la mozione che chiede alla Giunta Dipiazza di intervenire disponendo aree attrezzate per attività sportive diversificate sul territorio comunale.

I due consiglieri ricordano che “una delle prescrizioni che hanno caratterizzato i vari decreti che si sono succeduti da quando è iniziata la pandemia è l’autorizzazione alla pratica sportiva in zone limitrofe alla propria abitazione, e in tal senso i parchi e le aree pubbliche rappresentano un naturale sfogo per la pratica di varie attività sportive”. Salvati e Metani concludono precisando che “attrezzare queste aree libere è un buon investimento in salute e socialità a prescindere dalla pandemia”.

(c.s.) d.g.