Perchè si festeggia Pasquetta? (o meglio, Lunedì dell’Angelo)

05.04.2021 – 09.40 – Pasquetta: una data che, mentre guardiamo il calendario, ci ricorda grigliate, gite fuori porta e, soprattutto, i primi bagliori primaverili.
Quest’anno, del resto come quello precedente, le celebrazioni saranno un po’ differenti a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19 che ormai accompagna le nostre vite da più di un anno.
Una festività che nel 2021 cade oggi, lunedì 5 aprile, e che rappresenta una festa della Chiesa, anche se non di precetto, per la quale non è quindi obbligatorio andare a messa.
Il nome, Pasquetta, è ovviamente un diminutivo-vezzeggiativo di Pasqua, ma questa celebrazione rappresenta, per utilizzare il nome corretto, il Lunedì dell’Angelo, ovvero la giornata in cui si ricorda l’angelo che apparve alle donne arrivate al sepolcro, ormai vuoto, di Cristo, per annunciare la risurrezione, dicendo di avvertire gli Apostoli.

Ma perchè proprio di lunedì?

Tendenzialmente perchè si tratta, appunto, del giorno dopo la Pasqua, per questo è festeggiato di lunedì, anche se in realtà gli evangelisti parlavano della Pasqua Ebraica che non cadeva la domenica, ma il giorno prima. Le donne incontrarono infatti l’angelo al sepolcro di domenica.
La tradizione delle grigliate e delle gite fuori porta potrebbe derivare anch’essa dalla Chiesa, più specificatamente dal Vangelo: l’evangelista Luca (24, 30-31) racconta infatti una delle prime apparizioni di Gesù risorto. Si mostrò ai discepoli in viaggio a Emmaus, poco fuori Gerusalemme. Non più in città, ma fuori dalle porte.
Ma non parliamo solo di una celebrazione religiosa, infatti la festività è stata istituita in Italia nel dopoguerra per prolungare le ferie pasquali. È festivo in quasi tutta Europa, nonchè in Canada e in Australia.

[c.c]