20.9 C
Trieste
sabato, 2 Luglio 2022

Trieste zona arancio, Bandelli (Futura): “Regione naviga a vista e cittadini pagano conseguenze”

06.03.2021 – 13:30 – Si è tenuto questa mattina presso la centralissima Piazza Unità d’Italia, sotto il Palazzo della Regione, a Trieste, il sit-in di protesta organizzato dal candidato sindaco del movimento “Futura”, Franco Bandelli, per esprimere il proprio dissenso verso l’entrata in zona arancio della Regione Friuli Venezia Giulia a partire dal prossimo Lunedì 8 Marzo. “Come è possibile questo accanimento? Prima si è provveduto a “bastonare” i cittadini friulani, poi si è passati ad illudere i triestini e i pordenonesi di poter restare in zona gialla – ha dichiarato Bandelli. Abbiamo dei dati che gridano vendetta al cielo. Io vorrei capire chi è che ci racconta balle. Da tre giorni sto controllando i numeri sui giornali; oggi, il quotidiano locale riporta i dati circa i contagi nelle varie provincie degli ultimi tre giorni. Casi di contagio a Trieste 76-72-76. Se la Sardegna è passata in zona bianca perché ha 50 contagi ogni 100.000 abitanti, Trieste con +200.000 abitanti con questi numeri dovrebbe essere in zona bianca. O no? si è domandato il leader di Futura.

“Alla fine stanno pagando sempre le stesse categorie – ha continuato – , baristi, ristoratori e i piccoli albergatori. Ma questi signori che di solito entrano in questo palazzo (Il palazzo della Regione di Piazza Unità d’Italia a Trieste), hanno percepito che da Ottobre siamo di nuovo in un lockdown totale per quanto concerne il mondo degli gli alberghi e del turismo, a causa della chiusura dei confini regionali? Io non sono un negazionista, ci mancherebbe, ma chiedo vengano applicate regole chiare e uguali per tutti“.

“E’ ora di finirla, poi, con queste ordinanze regionali che vengono smentite un’ora dopo; la gente è esausta, non se ne può più. Chi pagherà il conto finale? Sempre i cittadini, i ristori fino a 10.000 euro esistono ma possono riceverli solamente gli albergatori proprietari di strutture di grandi dimensioni”.

Secondo me la situazione è sfuggita di mano, le istituzioni politiche ora navigano a vista e sono nel marasma più totale. Credo che i dati ufficiali non li tirano fuori perché c’è qualcosa che non va, o perchè sono molto più alti o perchè sono molto più bassi, in ogni caso qualcosa non torna e ancora una volta la popolazione ne sta pagando le conseguenze” – ha concluso Bandelli.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore