16.7 C
Trieste
domenica, 25 Settembre 2022

SISSA, ministra Messa esorta a “pensare in modo non convenzionale”

31.03.2021 – 15.20 – Andare controcorrente, investire nella ricerca, saper immaginare un futuro sostenibile e inclusivo. Così si potrebbe riassumere il messaggio inviato dalla ministra dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa, nell’occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati – SISSA di Trieste. La ministra ha rapidamente toccato la difficile situazione della ricerca scientifica in Italia; la quale a fronte di un alto numero di eccellenze arranca nelle condizioni di una “Cenerontola” statale. Mancanza di fondi che si trasformano, in occasioni come la pandemia Covid-19 o i disastri naturali, in mancate leve geopolitiche che relegano l’Italia all’utilizzo degli strumenti e della tecnologia altrui.
La ministra ha esordito esortando ad “avere quel guizzo che consente di pensare in modo non convenzionale, per cambiare schema anche negli investimenti sulle persone e sulle loro competenze rispetto a come si è sempre fatto”.
In questo campo, nonostante quali intralci si frappongano alla ricerca in Italia, “le attività della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati” rimangono un esempio di “politiche comunitarie e nazionali sulla ricerca e l’alta formazione”. La SISSA costituisce “Una scuola dottorale di eccellenza”, anzi “un punto di forza per la ricerca italiana nel contesto internazionale”.

Saper fare ricerca e farla bene oggigiorno tuttavia non basta più; occorre coniugare le scoperte scientifiche con una crescita all’insegna dell’eguaglianza: “Quando parliamo di ecosistemi dell’innovazione stiamo pensando a progetti per recuperare e valorizzare la capacità della ricerca e delle sue infrastrutture di diventare attori chiave nei processi di rigenerazione e qualificazione urbana. Una vera sfida sociale, oltre che scientifica ed economica”.
La ministra ha dunque confermato la necessità di uscire da quella torre d’avorio dalla quale anche Stefano Fantoni metteva in guardia, ribadendo la necessità di saper spiegare quanto si studia, di saper dimostrare le sue applicazioni anche nella società, a beneficio della cittadinanza.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore