Interporto Trieste, al via una (timida) presenza delle Ferrovie austriache

29.03.2021 – 09.03 – Da qualche giorno, accanto ai tedeschi di Duisport, c’è anche un po’ di Austria all’interno della compagine societaria dell’Interporto di Trieste. Le Österreichische Bundesbahnen (Öbb) – altrimenti note come le Ferrovie austriacherileveranno a giugno una piccola quota dell’Interporto, scambiandola con partecipazioni di eguale entità rispettivamente a Villaco e a Budapest. Una manovra di piccole dimensioni, assolutamente non paragonabile agli interessi di Amburgo e della Germania; ma che dimostra, da parte triestina, la volontà di ramificare ulteriormente la propria rete logistica verso le naturali direttrici del nord-est europeo. In totale, secondo quanto accenna Il Piccolo, Öbb rileverà il 2-3% dalla holding regionale Friulia.

L’Interporto di Trieste attualmente permette di connettere il terminal di Fernetti con FreeEste e Cervignano. Sebbene non sia ancora operativo per il mancato riconoscimento da parte di Roma, l’Interporto include anche i magazzini in regime di punto franco a Bagnoli della Rosandra.

[z.s.]