Sport: una nuova palazzina multiservizi sul campo del San Luigi calcio

06.03.2021 – 09.30 – Al via i lavori per la realizzazione di una palazzina multiservizi sul campo sportivo del San Luigi calcio. Si tratta di un’opera dal valore totale di oltre un milione di euro, 900 mila dei quali finanziati dal Comune di Trieste e i restanti 150 mila dalla società di via Felluga. Interventi iniziati nei giorni scorsi e che ieri hanno avuto il via libera ufficiale da parte dell’amministrazione comunale, presente alla cerimonia con il sindaco Roberto Dipiazza, gli assessori comunali ai lavori pubblici Elisa Lodi e allo sport e turismo Giorgio Rossi.
I lavori prevedono l’abbattimento delle attuali strutture prefabbricate, sede della società biancoverde e del ritrovo sociale, per fare spazio ad una palazzina multipiano funzionale e moderna, priva di barriere architettoniche, in grado di ospitare tutti i servizi necessari al campo di calcio a sette e di permettere un collegamento con l’area sovrastante del campo di calcio a 11, facendo diventare così l’edificio di via Felluga 56 il centro nevralgico del comprensorio sportivo della A.S.D. San Luigi Calcio.

«È una struttura attesa da tanto tempo – ha ricordato l’assessore Lodi – che il Comune realizza assieme al San Luigi, che ha donato il progetto e poi contribuirà con risorse proprie alla finitura dell’opera».
La nuova struttura è costituita da una prima parte, vicina all’esistente campo di calcio a 7, dotata di un solo livello e che ospiterà lo spaccio societario di circa 80 mq, un locale cucina, servizi igienici e magazzino, per complessivi 120 mq circa. La rimanente porzione avrà invece complessivi tre livelli, e servirà ad ospitare gli spogliatoi, la sede amministrativa e gestionale della società e l’accesso al collegamento con il soprastante campo di calcio a 11.

«Credo sia sotto gli occhi di tutti che la città vive un momento importante per il suo sviluppo – ha sottolineato l’assessore allo Sport Giorgio Rossi – da qui la necessità di elevarsi a tutti i livelli, anche a quello sportivo, per raccogliere frutti e risultati di rilievo». Entusiasta per l’avvio dei lavori anche il padrone di casa, il presidente del sodalizio, Ezio Peruzzo. «Ci avete finanziato in base alle nostre necessità – ha ricordato il patron biancoverde – ma anche per quanto realizzato negli ultimi anni con gli importanti risultati ottenuti a livello dilettantistico, quali una promozione in serie D, due Coppe Italia regionali e importanti risultati a livello giovanile. Dal canto nostro ci metteremo tutto il nostro impegno per continuare a onorare Trieste, cercando di ritornare in Serie D e di rimanere un ambiente sano e positivo per tanti ragazzi». «Sport vuol dire giovani, vuol dire tirarli via dalle strade, educarli e farli crescere bene – ha sottolineato infine il sindaco Dipiazza – ed è questo quello che l’amministrazione comunale vuole continuare a fare».

g.p