Turismo, De Carlo (M5S): “Perso tempo prezioso, urgono risposte rapide e programmazione”

05.03.2021 – 15.45 – «Il perdurare della pandemia, aggravato dalle nuove varianti, impone ulteriori misure restrittive. Molti dei comparti più colpiti, in primo luogo ristorazione e turismo, restano tuttora in attesa di risposte che avrebbero visto la luce già due mesi fa con il decreto Ristori 5, se il lavoro non fosse stato interrotto dalla crisi innescata da Italia Viva.», così la deputata del MoVimento 5 Stelle FVG, Sabrina De Carlo.
«Serve un sostegno immediato, così come una rapida programmazione per le imminenti aperture della stagione balneare, con misure ad hoc che consentano al settore di ripartire garantendo totale sicurezza sia ad operatori che turisti, per evitare ulteriori danni a un settore che pesa il 13% del PIL nazionale e che ha subito nel 2020 un calo di 54,1% di presenze e del 55% di fatturato rispetto al 2019.», spiega De Carlo.
«Ho provveduto perciò a depositare in un’interrogazione al Ministro del Turismo Garavaglia per conoscere quali misure intenda adottare e se stia già provvedendo ad un piano di rilancio del turismo estivo per evitare ulteriori perdite. – dichiara la deputata, che conclude: – Alla luce della volontà della Croazia di inserire tra le priorità del piano vaccinale anche gli operatori del settore turistico, onde evitare il ripetersi di fughe in avanti da parte di alcuni Paesi dell’Unione Europea attraverso i cosiddetti ‘Corridoi Covid-Free’ che andrebbero a danneggiare ulteriormente il nostro Paese, ho chiesto inoltre quali siano le intenzioni del Governo, considerata la possibilità di adattare la strategia vaccinale come previsto dal Decreto Piano Strategico dei vaccini dello scorso 2 gennaio 2021. Si è già perso troppo tempo, è necessario fare tutto il possibile affinché la tutela della salute pubblica vada di pari passi con quella delle attività economiche»

c.s