Individuata e bloccata una cellula triestina di terroristi legati ad attentati Isis. Diversi arresti da parte della DIGOS

05.03.2021 – 10.02 – La DIGOS di Trieste con il supporto del Servizio per il contrasto al Terrorismo Esterno, ha effettuato cinque ordini di custodia cautelare in carcere di cui due in ambito europeo e due agli arresti domiciliari nei confronti di cittadini iracheni di etnia curda, assieme a perquisizioni. L’operazione diretta dal dottor De Bortoli della Direzione Antimafia e Antiterrorismo di Trieste, ha compreso diverse città del nord Italia. Le ordinanze riguardano anche un’altra decina di persone non presenti sul territorio nazionale.

Le indagini sono partite dai movimenti di un cittadino iracheno a Trieste, in contatto con un siriano, responsabile dell’attentato del 2017 a Londra in cui un vagone della metropolitana esplose a causa di un ordigno presso la stazione Parson Green. Nel corso delle indagini alcuni elementi della cellula Triestina con aiuti economici di organizzazioni transnazionali, hanno potuto aprire delle basi logistiche anche in altri centri del nord.

 

m.v.