Male la prima: Pallanuoto Trieste battuta da Telimar 7-13

03.03.2021 – Inizia male la seconda fase del campionato della Pallanuoto Trieste. Nella prima giornata del girone Elite, infatti, gli alabardati vengono sconfitti in casa dal Telimar Palermo con un punteggio piuttosto netto (7-13), figlio delle difficoltà dei padroni di casa nel primo e, soprattutto, nel terzo periodo. Se, infatti, nei primi 8′ la Pallanuoto Trieste era riuscita a contenere lo svantaggio, chiudendo la prima frazione sullo 0-2 e accorciando nel secondo parziale, nel terzo periodo Palermo segna 5 volte, senza che gli alabardati riescano a rispondere.

Per gli alabardati, fermi da due settimane, la seconda fase del campionato inizia dunque nel peggiore dei modi e la corsa al secondo posto rischia di complicarsi da subito. I palermitani agguantano al primo posto la Pro Recco, vincente per 21-4 nel primo incontro (andato in scena lo scorso 24 febbraio) contro Posillipo. Certo, il girone è ancora lungo, dato che mancano tre partite (più le due contro la Pro Recco, sicura vincitrice del raggruppamento a meno di colpi di scena clamorosi) e le avversarie della Pallanuoto Trieste non sembrano, sulla carta, di un livello tanto più alto rispetto agli alabardati. Tuttavia, perdere terreno è facile e la vittoria del Telimar Palermo per 7-13 lo certifica.

Pallanuoto Trieste – Telimar Palermo 7-13: la cronaca.

Ci vuole un po’ per sbloccare la partita nella prima frazione, abbastanza bloccata fin oltre il 4′, quando gli ospiti vanno a segno con Marziali, ripetendosi con Damonte. Il primo tempo si chiude dunque con la Pallanuoto Trieste sotto di due punti; ma in avvio di secondo periodo Vico accorcia le distanze sfruttando la superiorità numerica. Telimar risponde con Migliaccio, ma una nuova superiorità viene sfruttata ancora da Vico, che accorcia per il 2-3. È un botta e risposta: al giocatore alabardato risponde Vlahovic, a cui la Pallanuoto Trieste ribatte con Milakovic. Poi gli ospiti mettono la freccia, aumentando il vantaggio con Migliaccio e Damonte su rigore, ma la Pallanuoto Trieste tiene botta e si riporta sotto, con Mezzarobba in superiorità numerica e Milakovic su rigore.

Nel terzo periodo, però, arriva la scoppola per la Pallanuoto Trieste: Telimar aumenta l’intensità e diventa padrona della partita, trovando un break micidiale di 0-5 con Occhione, Lo Cascio, Del Basso (due volte di cui una in superiorità) e Marziale. A nulla serve riprendersi dal black out del terzo periodo, per la Pallanuoto Trieste: le reti nel quarto periodo di Buljubasic e Vico non bastano a imbastire un tentativo di rimonta, anche perché inframezzate dai gol del Telimar targati entrambi Damonte. Negli ultimi minuti Palermo gestisce il vantaggio e non corre particolari rischi: tra Pallanuoto Trieste e Telimar Palermo hanno la meglio gli ospiti, per 7-13. Per i padroni di casa è meglio concentrarsi subito sulla prossima partita, in programma sabato 13 marzo, che li vedrà impegnati a Posillipo.

Pallanuoto Trieste – Telimar Palermo 7-13: il tabellino.

Pallanuoto Trieste – Telimar Palermo: 7-13 (0-2, 5-4, 0-5, 2-2).
Pallanuoto Trieste: Oliva, Podgornik, Petronio, Buljubasic 1, Razzi, Turkovic, Diomei, Milakovic 2, Vico 3, Mezzarobba 1, Bini, Mladossich, Persegatti. Allenatore: Bettini.
Telimar Palermo: Nicosa, Del Basso 2, Galioto, Di Patti, Occhione 1, Vlahovic 1, Giliberti, Marziali 2, Lo Cascio 1, Damonte 4, Lo Dico, Migliaccio 2, Washburn. Allenatore: Baldineti.
Note: Usciti per limite di falli: Vlahovic (P), Marziali (P) e Milakovic (T) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Trieste 4/11 + 1 rigore, Palermo 5/8 + 1 rigore.