27.4 C
Trieste
sabato, 25 Giugno 2022

Resurrezione Portogruaro: prima vittoria in serie C

01.2021 – 22.28 – Come cambiano i campionati! Il Portogruaro ha iniziato questo 2021 da ultimo in classifica, facendo registrare due sconfitte nelle prime due gare, con 10 gol subiti e nessuno segnato. La vittoria in casa dell’Isera, la prima in serie C per la società granata, fa balzare le ragazze di Tomasello due posizioni più in su, agganciando proprio le trentine – fuori dalla zona retrocessione -a quattro punti. Non solo: apre la possibilità domenica prossima, battendo la compagine sarda dell’Atletico Oristano, di superare anche l’Unterland Damen (impegnate in casa dell’agguerrito Padova) e di allontanarsi ulteriormente dai fanalini di coda Spal e Le Torri, messi uno contro l’altro dal calendario. Una vittoria, quella portogruarese, raggiunta mantenendo la porta inviolata. Non era mai successo in questa stagione. E pazienza se ci è voluto un rigore calciato sul palo da Boccagni, ciò che preme e premerà di più a Tomasello nelle prossime settimane sarà dare forma alla sua creatura e riuscire a capitalizzare le occasioni create. Ieri ce ne sono state diverse per chiudere la gara. Farlo con una difesa in recupero di autostima sarà tutt’altra cosa. Ultimo appunto su Albulena Gashi: gioca nel Portogruaro, da quando esiste la sezione femminile, ha giocato e segnato in ogni stagione, in tutte le categorie. Il primo gol portogruarese in serie C, alla prima giornata contro la Spal, porta la sua firma, ora anche la prima vittoria.

Sul sintetico di Vignole per l’indisponibilità del terreno locale, le granata in realtà sono andate a segno subito: già al 10’ Gashi realizza su punizione ma la nuova norma, che vieta a chi attacca di intralciare la barriera difensiva, punisce Feletti e annulla la rete. Passano 3’ e Furlanis scheggia la traversa su punizione. La prima frazione vede una superiorità territoriale non capitalizzata da parte delle ospiti, ancora in gol con Novellino al 40’ ma ancora frustrate dalla decisione del direttore di gara, che annulla stavolta per fallo commesso nella mischia. Le locali si vedono poco dalle parti di Comacchio, ma sul finale ci vuole una grande risposta dell’estremo difensore granata.

La ripresa si apre con il vantaggio del Porto, con Gashi al 3’ abile a prendere il tempo a tutte su cross da calcio d’angolo. La risposta dell’Isera arriva al quarto d’ora: rigore per fallo di Spollero, che però Boccagni calcia a mezza altezza sul palo. L’Isera del secondo tempo è più offensiva, ben guidata dalla numero 10 Faccio. Tomasello fa entrare Scudeler per Furlanis per aggiungere fosforo alla fase difensiva, ma le granata con Novellino e ancora Gashi legittimano il risultato rendendosi ancora pericolose dalle parti di Valenti. Nonostante il recupero extra large (quasi 10 minuti), Comacchio non corre più rischi, e il campionato per il Portogruaro ora può davvero cambiare.

Formazione Portogruaro:

Comacchio, Matiz, Battiston, Spollero, Volpatti, Chiarot, Nodale, Novellino, Feletti, Gashi (90′ Spinelli), Furlanis (65′ Scudeler). Allenatore: Tomasello

Formazione Isera:

Valenti, Stedile, Campana (87′ Salvetti), Boccagni, Cova, Planchestainer, Bellinazzi (80′ Slomic), Bertolini, Gazzini, Faccio (92′ Baldessari), Pasqualini. Allenatore: Slomic

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore