19.5 C
Trieste
lunedì, 15 Agosto 2022

Porto di Trieste: interrogazione parlamentare di Azione su extraterritorialità doganale

26.02.2021 – 07.30 – Interrogazione parlamentare del movimento Azione sul porto di Trieste. Indirizzario della medesima i neo ministri dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e il suo collega alle Infrastrutture e Trasporti, Enrico Giovannini. Nell’interrogazione, presentata dal Senatore Matteo Richetti, si chiede «di sapere se i due sono a conoscenza dell’extraterritorialità doganale del porto e se intendano porre rimedio alle inaccettabili omissioni che per decenni hanno impedito al Porto Franco di Trieste di godere delle migliori condizioni doganali possibili, così come sancito dai trattati internazionali e fare in modo che lo stesso venga inserito nella lista di quei luoghi facenti parte del territorio geofisico comunitario e con una condizione di extraterritorialità doganale». Questa interrogazione, come sottolineato dalla referente provinciale di Azione, Daniela Rossetti, è figlia di un precedente incontro con il Presidente dell’Autorità Portuale dell’Alto Adriatico, Zeno D’Agostino, nel corso del quale era stato affrontato, tra gli altri, proprio il tema dell’extraterritorialità doganale dello scalo giuliano. In quella circostanza Azione aveva messo in luce i suoi possibili vantaggi, i quali, a detta del movimento di Calenda, potrebbero attrarre l’insediamento di nuove imprese a Trieste.

g.p

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore