Economia circolare, Friuli Venezia Giulia tra 7 regioni “leader” in Italia

23.02.2021 – 15.44 – C’è davvero tanto Friuli Venezia Giulia all’interno del ‘Circular Economy Report, redatto dall’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano, che ha segnalato sette regioni italiane “virtuose” sul fronte dell’economia circolare. La Regione si distingue in special modo per la normativa già aggiornata e come tale pronta a “cavalcare l’atteso boom legato all’economia circolare” come l’ha definita l’assessore alla Difesa dell’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Fabio Scoccimarro.
Il Friuli Venezia Giulia, in effetti, è stato tra i primi ad affrontare questi argomenti con la legge regionale 34 del 2017, in anticipo sulle direttive dell’Unione Europea. È stato poi istituito un apposito assessorato e direzione allo Sviluppo sostenibile.

“Proprio perché si tratta di una materia trasversale, la Regione ha istituito un gruppo di lavoro interdirezionale sull’economia circolare – spiega Scoccimarro – per accompagnare in modo concreto le aziende nella transizione verso nuovi modelli”.

“L’economia circolare è uno dei mezzi principali per raggiungere gli obiettivi del Green Deal previsto dall’Unione europea – aggiunge l’assessore – Un modo nuovo di progettare l’economia, dando un forte impulso all’innovazione e di conseguenza anche alla crescita economica e all’aumento della competitività.
Puntando, infatti, sulla collaborazione integrata privato-pubblico, viene promossa anche la responsabilità sociale di impresa verso l’intero territorio di appartenenza”.

“Il percorso virtuoso intrapreso dal Friuli Venezia Giulia serve proprio ad accompagnare le nostre imprese nella transizione verso l’economia circolare e dunque verso modalità produttive sostenibili e responsabili, abbattendo barriere sociali, economiche, politiche e tecnologiche, al fine – conclude Scoccimarro – di valorizzare le risorse locali, creare nuova occupazione ed evitare la produzione di rifiuti”.

[i.v.]