Triestina, saluta Lodi: il centrocampista va a Messina

21.01.2021 – Si è conclusa l’avventura di Francesco Lodi a Trieste. Il regista partenopeo, 37 anni a marzo, ha rescisso il proprio contratto con gli alabardati facendo ritorno in Sicilia, dove aveva giocato con la maglia del Catania in diversi periodi. La sua nuova squadra sarà l’FC Messina, che milita in Serie D. Fu un gennaio a portarlo a Trieste, è gennaio a mandarlo via: l’esperto centrocampista era stato tesserato dagli alabardati, infatti, nel mercato di riparazione della passata stagione, dopo aver iniziato il campionato tra le fila del Catania. Ad accompagnarlo nel viaggio, anche il fantasioso esterno d’attacco Sarno, che compì il medesimo percorso nella stessa sessione.

Arrivato per imprimere velocità e qualità alla manovra, il mancino napoletano era stato piazzato dal conterraneo Gautieri da perno centrale nel 4-3-3 suo marchio di fabbrica, rivelandosi nei primi mesi con la maglia giuliana un innesto di grande importanza, nonostante la pausa forzata alle competizioni provocata dall’improvviso insorgere della pandemia. Poi, però, qualcosa è cambiato: partito titolare anche in questa stagione, in cui ha indossato anche la fascia da capitano in cinque occasioni, Lodi perde i gradi da prima scelta in regia già sotto la guida di Gautieri, che gli preferisce sempre più spesso Giorico, probabilmente per le maggiori garanzie in termini di dinamismo che quest’ultimo fornisce. Scelta confermata anche da Pillon, che dopo la sconfitta inaugurale contro la Sambenedettese non ha praticamente più dato fiducia all’ex Udinese, preferendogli in quella posizione Giorico e concedendo pochi minuti dalla panchina a Lodi. Quindi, nelle ultime ore, la sorpresa: il presidente dell’FC Messina Rocco Arena annuncia, tramite un video sulla pagina ufficiale del club peloritano, l’ingaggio del regista dell’Unione.

Lodi, l’esperienza al Messina dopo gli anni a Catania

Lodi, dunque, ritorna in Sicilia, dove ha trascorso complessivamente sei anni in tre differenti periodi: nel gennaio del 2011 arriva al Catania dal Frosinone e sotto l’Etna rimane per due stagioni e mezzo (le migliori della storia dei rossazzurri in Serie A). Dopo sei mesi al Genoa, nel gennaio del 2014 Lodi torna al Catania per provare a raggiungere la salvezza, che però non arriva e il Catania torna in B. Nel 2017, dopo le esperienze a Parma e Udine, Lodi torna a Catania in Serie C, insieme ad altri protagonisti degli anni in Serie A, ma l’assalto alla promozione fallisce. Quindi, nel gennaio scorso, dopo 205 presenze e 50 reti totali tra i rossazzurri, l’arrivo all’Unione, dove – tra campionato e Coppa nazionale e di Lega – Lodi gioca 27 partite e segna 2 reti. Poi le gerarchie si ribaltano e Lodi diventa la seconda scelta. Quindi, l’addio alla Triestina: adesso, Lodi è un nuovo giocatore dell’FC Messina.

Lodi – Messina, Giannò – Grosseto e Cernuto: le altre operazioni in uscita

La partenza di Lodi verso l’FC Messina non porterà probabilmente a nuovi innesti sul mercato: il rientro di Procaccio e quello, ormai prossimo, di Paulinho rimpolperanno la rosa a disposizione di Pillon, che potrà così contare su diverse alternative a centrocampo, che potrebbero anche permettergli di adottare soluzioni tattiche diverse a seconda della partita e del momento. Diversa invece la situazione in uscita, dove oltre alla partenza di Lodi per Messina, l’Unione sta lavorando ad altre operazioni secondarie: il neoarrivato Giannò, tesserato dalla Triestina in questa sessione di mercato, è già partito alla volta di Grosseto, dove giocherà in prestito, dopo che nei giorni scorsi era sfumato il suo ritorno, sempre in prestito, al Foligno; Cernuto, che non è stato incluso nella lista dei giocatori schierabili in campionato e dunque praticamente fuori rosa, è oggetto dell’attenzione di Cavese e Vibonese.