“Un mare di plastica”: la salvaguardia dell’ambiente spiegata ai bambini

Le vicissitudini di una paperetta per sensibilizzare i più piccoli sull'inquinamento marino

14.01.21- 12.45 – Per imparare a non sporcare coi propri rifiuti e a proteggere la bellezza degli oceani e del nostro mare, il Teatro Miela offre, on line sul canale YouTube ufficiale, il nuovo spettacolo “Un mare di Plastica”, disponibile da Domenica 17 gennaio alle ore 17.00 a Domenica 24 gennaio.
La rassegna “Miela per asporto” offre ai bambini delle scuole primarie uno spettacolo che affianca alle spiegazioni scientifiche della biologia marina, Patrizia Patti ,che opera attualmente sul mare maltese, le immagini degli animali che lo abitano.
Cosa possiamo fare per salvare l’ambiente in cui viviamo?
Con un esperimento tra il teatro e il documentario, Xenia De Luigi, assieme a Martina Boldarin, Elisa Risigari e Sabrina Morena, suscitano l’empatia dei più piccoli attraverso il vagabondaggio e le vicissitudini di una paperetta per suscitare una riflessione sull’inquinamento del mare e la salvaguardia del Pianeta.
Lo spettacolo, ispirato allo “stormo di papere” di plastica cadute da una nave nel 1992, e il conseguente studio del moto delle correnti da parte di molti scienziati, vuole quindi sensibilizzare le nuove generazioni: sottolineare l’importanza delle singole azioni quotidiane e del corretto smaltimento dei rifiuti nella salvaguardia della nostra Terra.