Vaccinazioni anti-covid: già oltre 1500 prenotazioni. Più di 300 a Trieste

29.12.2020 – 08.25 – Alle 19.30 di ieri sera, hanno sfiorato quasi le 1700 unità le prenotazioni effettuate dalle categorie prioritarie del settore sanitario e sociosanitario del Friuli Venezia Giulia per sottoporsi al vaccino come previsto dal piano nazionale. In particolare, ha specificato il vicepresidente con delega alla Salute Riccardo Riccardi, sono state effettuate 1674 prenotazioni, di cui 561 a Pordenone, 560 a Udine, 320 a Trieste, 170 a Monfalcone e 63 a Tolmezzo”.
Inoltre, in merito ad alcune criticità evidenziate dal sindacato Anaao Assomed, relativamente alle modalità di prenotazione del vaccino, per cui sono stati richiesti dei criteri di priorità, l’Azienda Regionale di Coordinamento per la Salute (ARCS), precisa in una nota che nella giornata di ieri “le agende sono state aperte all’orario previsto e le richieste possono essere compiute con più modalità. Il personale dipendente del SSR durante il normale servizio può prenotare autonomamente l’appuntamento utilizzando il sistema G2 oppure rivolgersi al proprio reparto, mentre i privati, i convenzionati e gli operatori delle residenze per anziani non autosufficienti possono prenotare la vaccinazione attraverso le farmacie. A ciò si aggiunge la possibilità di utilizzare il call center regionale all’interno del quale è stata dedicata una apposita linea riservata alle prenotazioni del personale sanitario”.

“Ciò che stiamo facendo in questo momento” ” si legge ancora “è una vera e propria lotta contro il tempo, il cui obiettivo comune è quello di vaccinare, nel minor tempo possibile, le categorie più a rischio e coloro che devono prendersi cura dell’intera popolazione. In questa corsa è possibile imbattersi in alcune difficoltà che possono però essere superate con il sostegno e il supporto di tutti.
Il vaccino verrà garantito a tutti gli operatori nel minor tempo possibile in relazione alle forniture provenienti dalla gestione commissariale” conclude la nota.